È il giorno di Guidetti e Lorenzetti

Oggi a Verona guidano Vakifbank Istanbul e Itas Trentino a caccia della Champions League 2021

Francesco Cottafava

Tutto pronto a Verona per una grande giornata di pallavolo europea. All'interno del palazzetto veneto, ancora però tristemente senza pubblico, andranno in scena le due finali della Champions League 2021: alle ore 17.30 si affronteranno il Vakifbank allenato da Giovanni Guidetti che sfiderà l'Imoco Conegliano, mentre alle 20.30 andrà in scena la finalissima maschile tra l'Itas Trentino, allenata da Angelo Lorenzetti, e lo Zaksa di Nikola Grbic.


Nonostante l'assenza della Leo Shohes, ci sarà tanta Modena a Verona, ma dove c'è la grande pallavolo i colori gialloblù sono sempre presenti.

GUIDETTI PER LA QUINTA

Occhi puntati su Giovanni Guidetti che proverà ad alzare al cielo la sua quinta Champions League, dopo aver portato al trionfo già quattro volte la squadra turca.

«Sarà una grande finale tra le due squadre più forti d'Europa, forse del mondo. Siamo entusiasti ed emozionati nel giocare una finale di Champions League e affrontare ancora una volta Conegliano. Potremmo essere più preparati di così, ma voglio ringraziare il nostro staff medico per averci permesso di portare l'intera rosa qui a Verona. Conegliano è una grande squadra, ha vinto 63 partite consecutive e finora non ha mai incontrato grosse difficoltà. Penso che siano un po’ più preparati di noi, in quanto vengono da una finale scudetto combattuta e giocata ad alto livello, mentre noi non giochiamo sfide importanti da diverse settimane».

La vigilia del Vakif è stata tutt'altro che serena perché a pochi giorni dalla partenza sono risultate positive cinque atlete. L’ultimo dubbio riguardava il libero Gizem Orge, ma che è partita per l'Italia e, dunque, dovrebbe essere della partita. Le due squadre si sono già affrontate nella finalissima della Champions League 2017, con la vittoria finale che andò alle ragazze allenate da Guidetti. Non sarà comunque facile per il Vakif che ha vinto a tavolino lo scudetto, per il ritiro causa Covid del Fenerbache in gara 3, perché lo squadrone turco è fermo da tanto tempo e con alcune giocatrici che non si sono allenata con il resto della squadra; ma Guidetti è pronto a compiere l'ennesimo miracolo.

LORENZETTI CI RIPROVA

Chi proverà invece a vincere la sua prima Champions League è Angelo Lorenzetti, dopo che l'ha sfiorata nella stagione 2002/03 alla guida di Modena sconfitta in finale, a Milano davanti a tantissimi tifosi canarini, 3-0 dai russi del Belgorod.

Dopo una stagione al di sotto delle aspettative, Trento ha la possibilità di concludere alla grande la stagione conquistando il trofeo europeo più importante. All'ultimo atto sono arrivate a sorpresa due formazioni che, alla vigilia, non erano individuate come le grandi favorite; anche se Trento e Zaksa hanno fatto vedere la miglior pallavolo in questa Champions League e sono giunte a Verona con pieno merito. Sarà sicuramente una finale molto equilibrata anche se almeno sulla carta la formazione trentina ha qualcosa in più dal punto di vista tecnica e potrà sfruttare un Lucarelli che, in questo finale di stagione, ha fatto vedere tutta la sua classe. Appuntamento quindi a stasera alle 20,30 per sapere se, dopo Civitanova guidata da Bruninho, sarà un'altra formazione italiana ad alzare la Champions League. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA