Contenuto riservato agli abbonati

Sghedoni: «Il Modena in vendita? Per l’amor di Dio»

Ieri ridda di voci su una possibile cessione della società Mister Kerakoll: «Non è vero nulla, pensiamo ai playoff»

Modena. Una giornata strana ieri per le vicende canarine. Verso mezzogiorno, da più di una voce, spunta l’ipotesi di una cessione del Modena da parte di Romano Sghedoni. Chi alludendo a un ritorno di fiamma di Stefano Bonacini, l’ex patron del Carpi che da sempre ha gli occhi puntati sul club canarino, chi invece paventando un nuovo attacco dell’imprenditore Marai, che aveva partecipato al bando per la ricostruzione del Modena, sostenuto da Luca Toni. Tagliamo la testa al toro e scatta la chiamata a Romano Sghedoni, il patron gialloblù che sta sognando di riportare il Modena in serie B. E mister Kerakoll è uno che non ci gira mai attorno e mette subito a tacere tutto. E in modo categorico.

Romano Sghedoni, il Modena è in vendita, ci sono novità in proposito?


«Ma per l’amor di Dio - attacca Sghedoni - non è vero niente, ci mancherebbe».

Ecco la bella notizia che farà felici tutti i tifosi gialloblù che sperano che il presidente resti al comando il più a lungo possibile.

«Pensiamo ai playoff - prosegue il patron canarino - e soprattutto pensiamo a vincerli».

Dopo il successo sul Padova e l’impennata finale della squadra di Mignani non le viene qualche rimpianto che il Modena avrebbe potuto giocarsi la promozione diretta?

«Certo, abbiamo disputato un gran bel campionato, ma si poteva anche essere primi in classifica. Purtroppo abbiamo perso punti per strada anche per sfortuna perchè non abbiamo potuto contare per due mesi su Pierini. Si è visto nelle ultime partite quanto sia importante: con lui, Luppi e Spagnoli abbiamo un gran bell’attacco e si vincono le partite».

Non le sarebbe piaciuto vedere Sodinha un po’ più spesso?

«Quando abbiamo completato la squadra ho detto a Mignani: ecco Sodinha, la ciliegina sulla torta. Ma Felipe è la ciliegina, è la torta che deve essere buona».

Presidente l’accoppiata Mignani-Matteassi sarà confermata?

«Sono brave persone e ottimi professionisti, li terrei entrambi e Matteassi, tra l’altro, ha già il contratto anche per il prossimo anno, Ma in questo momento stiamo tutti pensando ai playoff. La sosta ci permette di recuperare energie, ma sono un po’ preoccupato dal fatto di rimanere fermo per un po’. Abbiamo, però, un gruppo di ragazzi davvero in gamba e uno staff tecnico preparato. Io ho fiducia anche se quelle saranno partite alla dentro o fuori. Ma il Modena ci sarà».