le pagelle

10 HAMILTON Di Lewis il 10 di giornata. Il motivo è presto detto: in una Formula 1 sempre più “figlia” delle strategie è in grado di prendersi la vittoria a suon di sorpassi. Dettaglio non certo di poco conto.

9 VERSTAPPEN L’unico, davvero l’unico, a tenere testa a Hamilton. Porta a termine anche un bel sorpasso, ma contro un avversario così, in una giornata così, è complicato. Quasi impossibile.


9 TRULLI Sì, avete letto bene: Trulli. Che in questo caso è Enzo, figlio dell’ex pilota F1 Jarno, capace di ottenere un clamoroso terzo posto nella prima prova della Euroformula corsa proprio a Portimao in questo fine settimana. Così un Trulli torna a far parlare di sé in un week end di F1. Per la cronaca: Enzo ha 15 anni e la sua monoposto è inferiore a quella dei rivali.

9 NORRIS Il primo degli altri. Basta questa definizione per il giovane inglese della McLaren. Ora serve continuità.

9 ALONSO Male in prova, poi accende la modalità gara e non ce n’è per nessuno. Chiude a punti anche se dietro al compagno Ocon (9 pure per lui) e si toglie la soddisfazione di superare una Ferrari.

7 SCHUMACHER La Hass non ne vuole sapere di andare. Lui, però, non molla e ha la forza di superare anche una delle Williams.

6 I FERRARI’S Leclerc così così in prova si riprende con una gara di ritmo. Sainz ottimo in prova finisce per essere risucchiato (complice la strategia) durante il Gp. Difficile, comunque, provare ad ottenere qualcosa in più in questo fine settimana. Per la Ferrari è un 5,5.

5,5 BOTTAS Ottimo in qualifica, poi crolla. Non riesce a tenere dietro Verstappen e così niente favori a Hamilton e alla Mercedes.

5 RAIKKONEN Un errore non certo da lui quando, dopo pochi giri, spedisce alle ortiche la sua gara e, quasi, quella di Giovanazzi. Il pilota italiano (voto 7) nonostante il tamponamento incassato riesce a chiudere dodicesimo.