Cesati: «Il Modena al massimo non teme nessuno»

«Importante aver ritrovato i gol dei nostri attaccanti alla vigilia dei playoff. Sarebbe meraviglioso avere i tifosi allo stadio»

Federico Sabattini

La regular season del Modena si è conclusa domenica pomeriggio con uno spettacolare 3-3 sul campo della Virtus Verona. I gialloblù hanno terminato il proprio campionato al quarto posto del girone B a quota 70 punti e ora il pensiero è rivolto solamente ai playoff così come affermato dal dg Roberto Cesati: “Sono rimasto soddisfatto dalla prestazione offerta dalla squadra, soprattutto da coloro che hanno trovato meno spazio e si sono fatti trovare pronti”. In terra veneta sono tornati al gol Stefano Scappini e Gaetano Monachello, una notizia importante per mister Mignani e un’arma in più da sfruttare nel corso degli spareggi verso il sogno serie B: “Le reti degli attaccanti saranno determinanti e fondamentali per il nostro vero campionato che inizierà il prossimo 16 maggio. Sapevamo di avere un reparto offensivo importante, in alcune fasi della stagione sono mancati i loro gol ma ciò che conta è averli al top in questo momento. Tutti stanno ritrovando la forma migliore e speriamo la mantengano anche nel corso dei playoff”. I gialloblù riprenderanno domani gli allenamenti in vista della gara d’andata del primo turno della fase nazionale: “La squadra dovrà recuperare al meglio le energie fisiche e mentali, sarà inoltre fondamentale arrivarci carichi e pieni di entusiasmo. Vorrei vedere un Modena consapevole delle grandi qualità che ha, ce la possiamo giocare con tutti al di là dell’avversario che affronteremo. Non mi interessa chi sfideremo, conterà essere al 100% e saremo in grado di dire la nostra contro chiunque”. Nessun rimpianto nonostante gli ultimi risultati positivi: “E’ inutile pensare al passato e a ciò che potevamo fare. Dobbiamo essere concentrati solo sui playoff e lavorare al massimo per farci trovare pronti. Ci sono tante squadre forti in lizza, ma lo siamo anche noi”. Nelle scorse settimane il presidente della Lega Pro Ghirelli aveva parlato di un possibile ritorno dei tifosi allo stadio, questo il pensiero di Cesati: “Tutta la categoria e le società hanno fatto enormi sacrifici in un anno veramente complicato, avere il pubblico sugli spalti sarebbe un premio meritato per gli sforzi fatti ma purtroppo non dipende da noi”. Infine, uno sguardo alle condizioni dei giocatori acciaccati: “Rabiu ha avuto un piccolo risentimento ed è rimasto fermo precauzionalmente. Speriamo di riaverlo presto, così come Davì e Prezioso che sono rimasti a riposo per evitare problemi. In ogni caso, credo che saranno tutti pronti per l’inizio dei playoff”. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA