San Pietroburgo dopo Grebennikov vuole anche Leon

La società russa scatenata sul mercato vuole il libero di Modena e il fuoriclasse di Perugia

Francesco Cottafava

Non c'è solo Jenia Grebennikov sul taccuino dello Zenit San Pietroburgo per la prossima stagione, ma anche il nome di Wilfredo Leon è apparso sulla lista della formazione russa che, dopo un'altra stagione deludente, vuole vincere lo scudetto a tutti i costi.


La bomba che è arrivata ieri dall'Est Europa, lanciata dal sito “Bosport”, è deflagrata a Perugia dove, da ieri, ovviamente non si parla d'altro; perché per la squadra del patron Sirci, perdere Leon, sarebbe un colpo durissimo.

I media russi parlando di trattativa in fase avanzata, con lo Zenit che sarebbe pronto ad investire milioni (1 circa all'anno per il giocatore, più un sostanzioso buyout per la Sir) per mettere le mani sul fuoriclasse cubano. Un'operazione che sarebbe molto simile a quella messa in atto per accaparrarsi Grebennikov: convincere il giocatore con un contratto ricchissimo e pagare il buyout alla società che ne detiene il cartellino.

Sono però immediatamente arrivate le smentite. Gino Sirci ha detto che «Wilfredo Leon resta alla Sir Safety Perugia. Questa è e sarà la sua casa».

Dopo di lui è intervenuto con una secca smentita anche l’agente, Andrzej Grzyb: «Sciocchezze, non c’è niente di vero. Questa è una manovra di alcuni agenti, che diffondono le voci. Wilfredo ha un contratto strutturato in modo tale che entro la fine di gennaio potrebbe annunciare che stava cambiando squadra dopo una determinata stagione. Se qualcuno era interessato, aveva tempo fino a dicembre per contattarmi. È vero che in aprile ci sono state ulteriori richieste da parte di San Pietroburgo, ma era troppo tardi».

Sempre lo stesso sito parla anche della trattativa tra Modena e lo Zenit per la cessione del libero francese, trattativa confermata anche dallo stesso Sartoretti, che potrebbe essere arrivata ad un punto di svolta. È la settimana decisiva questa, con Modena che dovrà decidere se cedere alla avance della corazzata russa o se trattenere Grebennikov ancora al Pala Panini per la prossima stagione. In ogni caso, come ha precisato sempre lo steso Sartoretti, la Leo Shoes si priverà del fuoriclasse francese solamente se riuscirà a trovare un'alternativa che le permetta di non perdere qualità.

Insomma, i russi a suon di denari stanno provando a rompere il mercato e “rubare” alla nostra Superlega due dei suoi prezzi pregiati; staremo a vedere se Modena e Perugia riusciranno a trattenere i loro gioielli o dovranno correre ai ripari per sostituirli in un momento della stagione in cui, soprattutto i big, sono già quasi tutti accasati per la prossima annata. —