Contenuto riservato agli abbonati

Il Modena deve aspettare, i playoff slittano al 23 maggio

La Lega Pro rinvia gli spareggi di una settimana per il focolaio nella Virtus Verona Enrico Bearzotti: «La situazione è pesante, ma non vediamo l’ora di giocare»

Modena. In seguito al consiglio direttivo svoltosi nella giornata di ieri, la Lega Pro ha reso noto il nuovo calendario dei playoff di serie C. Triestina-Virtus Verona, partita rinviata a causa del focolaio Covid-19 nella formazione di Gigi Fresco, verrà recuperata domenica 16 maggio alle ore 17.30. Il secondo turno dedicato ai tre gironi, a cui si sono già qualificate Albinoleffe, Grosseto, Juventus Under 23, Cesena, Matelica, Juve Stabia, Palermo e Foggia (oltre a Pro Vercelli, Feralpisalò e Bari), si giocherà in gara unica mercoledì 19 maggio.

Il cammino del Modena di Michele Mignani invece inizierà in trasferta domenica 23 maggio, non più il 16, con la sfida d’andata del primo turno della fase nazionale. Tre giorni più tardi, il 26, è previsto il ritorno casalingo al Braglia. Domenica 30 maggio e mercoledì 2 giugno è in programma il secondo turno della fase nazionale con le partite di andata e ritorno, mentre a partire dal 6 e fino al 16 si disputerà la Final Four con semifinali (andata il 6 giugno e ritorno il 9 giugno) e finale (andata domenica 13 giugno e ritorno mercoledì 16 giugno).

Il Modena, intanto, ha ripreso ieri pomeriggio gli allenamenti in attesa dell’esordio ai playoff, che è dunque slittato di una settimana. A parlarne, in conferenza stampa, è stato il calciatore canarino Enrico Bearzotti: “Dobbiamo attendere ancora un po’, non dipende da noi e ora l’unico obiettivo è lavorare a testa bassa e farci trovare pronti per quando dovremo scendere finalmente in campo. La settimana in più potrebbe servirci a ricaricare ulteriormente le pila dal punto di vista fisico e mentale, anche se non vediamo l’ora di giocare per dimostrare il nostro valore. Il Covid-19? E’ una situazione pesante e nuova rispetto al passato perchè ti toglie tranquillità, purtroppo non possiamo farci nulla e noi siamo comunque sempre super controllati da diversi mesi”. Il classe ‘96, che ha collezionato 33 presenze con oltre 2500 minuti giocati, traccia un bilancio personale del suo campionato: “E’ sicuramente positivo, ora bisogna continuare così e cercare di fare ancora meglio per finire la stagione nel miglior modo possibile. Ho avuto anche l’onore di indossare la fascia di capitano in una piazza importante e ambiziosa come Modena e ne sono molto orgoglioso”.

Sono tante le squadre attrezzate in lizza per la promozione in serie B, compresa la compagine gialloblù: “Dobbiamo pensare solo a noi stessi e avere la consapevolezza di essere forti, abbiamo avuti alti e bassi nel corso della stagione ma ora ci siamo ripresi alla grande e sappiamo di potercela giocare ad armi pari con qualsiasi avversario”. —