Contenuto riservato agli abbonati

Modena, si profila un girone con le squadre del centro Italia

Nella nuova suddivisione orizzontale decisa dalla Lega i gialli potrebbero evitare tutte le big del nord. Intanto domani si presenta la nuova proprietà Rivetti 

In seguito alla decisione del consiglio direttivo della Lega Pro di comporre i gironi 2021/22 secondo il criterio orizzontale nord, centro e sud, è già possibile ipotizzare gli avversari che il Modena dovrà sfidare nella prossima stagione con l’obiettivo di riconquistare quella serie B persa ormai cinque anni fa. Probabile l’inserimento dei gialloblù nel girone B con le formazioni emiliane-romagnole (Carpi, Cesena, Piacenza, Imolese e Reggiana), toscane (Carrarese, Pontedera e Grosseto) e marchigiane (Matelica, Sambenedettese, Vis Pesaro e Fermana) più il Gubbio unico team umbro. In lizza anche la vincitrice del girone D di Serie D (Aglianese, Fiorenzuola o Lentigione) e quella del girone E (Montevarchi o Trastevere), così come la Virtus Entella retrocessa dalla B, l’Olbia lo scorso anno nel raggruppamento A e le laziali Viterbese e Monterosi. Non è da escludere nemmeno l’inserimento di Pescara e Teramo. Si tratta di ipotesi naturalmente da confermare e fatte senza considerare eventuali rinunce/riammissioni e in attesa della conclusione dei playoff di C e dei campionati di serie D che sanciranno definitivamente l’organico delle squadre partecipanti alla prossima Lega Pro.

Intanto c’è grande curiosità per conoscere i programmi e investimenti futuri della nuova compagine societaria: domani pomeriggio allo stadio Braglia si terrà la conferenza stampa in cui verranno svelati i dettagli e i motivi dell’operazione che ha portato il club di viale Monte Kosica da Romano Sghedoni alla famiglia Rivetti. Saranno con ogni probabilità presenti lo stesso numero uno di Kerakoll, l’ex dg Roberto Cesati e Carlo Rivetti che ha sviluppato nel mondo il marchio Stone Island e ha acquistato il Modena tramite la holding Rivetex Srl. Il figlio Matteo, 35 anni e grande appassionato di calcio così come il padre, dovrebbe diventare il nuovo presidente gialloblù, con Davide Vaira nel ruolo di responsabile dell’area tecnica e Attilio Tesser in qualità di allenatore (a breve rescinderà con il Pordenone e firmerà successivamente un contratto biennale). Il neo direttore sportivo è già al lavoro per costruire la rosa con cui il Modena affronterà il prossimo campionato di Serie C: si ripartirà quasi certamente dai vari Gagno, Gerli, Ingegneri, Pergreffi e Luppi, mentre è da valutare il futuro di diversi giocatori tra cui Spagnoli, Sodinha, Bearzotti, Muroni e Zaro che sono in scadenza di contratto. Per Daniele Mignanelli, invece, radiomercato ha riportato gli interessamenti di Como e Parma in Serie B.


PLAYOFF

Si disputeranno oggi pomeriggio le gare di ritorno del secondo turno della fase nazionale: Alessandria-Feralpisalò (0-1), Padova-Renate (3-1), Sudtirol-Avellino (0-2) e Catanzaro-Albinoleffe (1-1). Renate e Sudtirol vanno alla ricerca della clamorosa rimonta e dell’impresa contro Padova e Avellino per sognare ancora la promozione in Serie B. —