Il Sassuolo rompe gli indugi, si avvicina Giampaolo

Il 53enne tecnico si sta liberando dal Torino. All’inizio della prossima settimana la società neroverde annuncerà la scelta 

La telenovela allenatore è alle battute finali. Dopo un lungo casting, sfumate man mano le candidature di Italiano, Pirlo e Dionisi, per il Sassuolo è giunto il momento di tirare le somme. Come noto negli ultimi giorni sono salite le quotazioni di Marco Giampaolo, la cui filosofia calcistica può sposare le caratteristiche della squadra e rispecchiare le idee di gioco delle ultime stagioni. Il suo profilo è in cima alla lista dei favoriti, ma in società puntualizzano che il nome dell’erede di De Zerbi non verrà annunciato prima della prossima settimana. Anche se Giampaolo appare in vantaggio (sul tavolo è pronto un accordo biennale), il Sassuolo tiene viva - seppur con scarsa convinzione - la pista Fonseca. Il tecnico portoghese ex Roma vanta diversi estimatori all’estero, in più ha un ingaggio troppo elevato per gli standard neroverdi. Invece Giampaolo non vede l’ora di risolvere il contratto che lo lega al Torino (i suoi legali da ieri sono al lavoro) e abbracciare il Sassuolo per rilanciare la sua carriera con un progetto ambizioso. Il 53enne tecnico nato a Bellinzona (Svizzera) è infatti reduce da un doppio esonero col Milan (7 partite) la scorsa stagione e col Torino (dopo 20) quest’anno. A spingere per la soluzione Sassuolo è anche il club granata, che andrebbe a risparmiare 1,5 milioni netti previsti per il suo contratto in scadenza nel 2022. Nei giorni scorsi Giampaolo sembrava diretto verso il ritorno alla Sampdoria, ma dopo diversi contatti non c’è stato l’affondo finale. Probabilmente nè Ferrero, nè il tecnico erano troppo convinti della scelta. Più fruttuosi invece i due incontri tra Giampaolo e la dirigenza del Sassuolo, al punto da far scoccare la scintilla. Il compito che attende l’ex tecnico di Sampdoria, Milan e Torino è stimolante ma tutt’altro che semplice. Eredita da De Zerbi una squadra capace di esprimere un gran calcio e reduce dal record di punti in Serie A che le ha fatto sfiorare (questione di differenza reti) la qualificazione in Europa. L’obiettivo sarà quello di provare a fare meglio. —