Contenuto riservato agli abbonati

Dionisi al Sassuolo: accordo trovato, sarà lui l’erede di De Zerbi

Il 41enne tecnico ha lasciato l’Empoli che avrà un giocatore come indennizzo. I neroverdi hanno “bruciato” la Sampdoria

La telenovela è ai titoli di coda: salvo improbabili colpi di scena sarà Alessio Dionisi, 41 anni, il nuovo allenatore del Sassuolo chiamato a raccogliere la scomoda eredità di Roberto De Zerbi. L'Empoli, nei prossimi giorni, potrà scegliere come “indennizzo” un giocatore del club neroverde fra una serie di opzioni a disposizione. È questo l'accordo raggiunto ieri tra le due società, mentre nelle prossime ore Dionisi troverà quello con il Sassuolo: lo attende un biennale con opzione per il terzo anno a circa 900mila euro.

Nei giorni scorsi vi avevamo parlato di un testa a testa tra Dionisi e Giampaolo all’ultima curva. Un’immagine che fotografava esattamente la situazione cristallizzata fino a martedì sera; la svolta si è materializzata nella giornata di mercoledì quando il giovane tecnico di Abbadia San Salvatore ha “rotto” con l’Empoli, squadra che aveva appena portato trionfalmente in Serie A. Un addio traumatico, sancito dalle parole del presidente dei toscani Fabrizio Corsi: “Con Dionisi abbiamo chiuso, non mi interessa di lui e di cosa farà, io mi comporto diversamente”.


Ad Empoli hanno preso malissimo il dietrofront di Dionisi, sedotto dall’offerta di un Sassuolo abile a “bruciare” la concorrenza della Sampdoria, l’altro club che da settimane corteggiava il tecnico dell’Empoli. I blucerchiati ora si stanno guardando intorno alla ricerca di alternative, tra cui l'ex Marco Giampaolo. Proprio il tecnico che fino a martedì ha conteso a Dionisi la panchina del Sassuolo. In realtà per il club neroverde il 41enne toscano, che nella sua breve carriera da allenatore ha guidato anche Fiorenzuola, Imolese e Venezia, è sempre stato una prima scelta per proseguire il lavoro di De Zerbi. Il profilo ideale per età, carattere e idee tattiche. Un obiettivo che ad un certo punto sembrava sfumato quando l’Empoli si era illuso di aver blindato Dionisi: Carnevali e Rossi hanno così iniziato a battere altre piste, sondando Italiano, Pirlo e Giampaolo. Ma con scarsa convinzione, nella speranza che qualcosa potesse cambiare. Infatti, appena si sono aperte crepe nel rapporto tra Dionisi e l’Empoli, il Sassuolo è ripiombato come un falco sull’obiettivo. Chiarita la questione legata all’indennizzo che il club toscano pretende per liberarlo, Dionisi potrà firmare e iniziare la nuova avventura sulla panchina del Sassuolo. —