Sassuolo, scatta l’era Dionisi. Firma sul contratto biennale e sabato si sposa

Il nuovo tecnico, che guadagnerà 850mila euro a stagione, dopo le nozze  la prossima settimana sarà a Coverciano per completare il Master 

Alessio Dionisi è il nuovo tecnico del Sassuolo. Sembra una notizia già letta, e in realtà è così, ma l’ufficialità o, come si suol dire, il nero su bianco è arrivato ieri pomeriggio al Mapei Football Center. Dionisi, ex tecnico dell’Empoli e coi suoi 41 anni l’allenatore più giovane della serie A (anche questo record lo eredita da Roberto De Zerbi), ha incontrato l’amministratore delegato neroverde Giovanni Carnevali e il direttore sportivo Giovanni Rossi. L’allenatore toscano ha firmato un contratto biennale, un accordo che inizierà dal prossimo primo luglio, e nelle prossime settimane sarà presentato ai mezzi d’informazione. Dionisi ha siglato un accordo da 850mila euro a stagione, una decisamente superiore a quanto guadagnava a Empoli ma naturalmente inferiore a quanto percepiva De Zerbi, con una opzione sulla terza stagione. La trattativa è stata piuttosto elaborata e complessa: i dirigenti neroverdi avevano monitorato il lavoro di Dionisi già da parecchio tempo, di fatto già durante il girone di ritorno della cavalcata con l’Empoli verso la promozione in Serie A. Poi sembrava che Italiano avesse sorpassato Dionisi nel gradimento del Sassuolo, soprattutto per l’anno di esperienza nel massimo campionato, anche se la società emiliana ha comunque sempre avuto un occhio di riguardo nei confronti del tecnico toscano. Quando però si è inserita la Sampdoria, e nel frattempo Italiano si è accordato per rimanere a La Spezia, il Sassuolo pareva essersi spostato decisamente su Marco Giampaolo: una mossa quasi diversiva da parte della società neroverde, perché di fatto e in realtà Dionisi è sempre rimasto la vera prima scelta. La trattativa con la Samp del presidente Ferrero si è ben presto arenata, proprio per il lavoro del Sassuolo, mentre Dionisi di fatto aveva da tempo deciso di non restare a Empoli, nonostante i malumori del presidente Corsi e della società azzurra che però, proprio ieri sera, ha salutato così Dionisi dimostrando di aver superato il dissapore: “Empoli Football Club comunica di aver trovato l’accordo per la risoluzione del contratto con l’allenatore Alessio Dionisi e con i membri del suo staff. Al tecnico e al suo staff il ringraziamento per il lavoro svolto e l’augurio delle migliori fortune per il futuro sportivo e professionale”. Dionisi porterà a Sassuolo il suo staff di lavoro e nei prossimi giorni inizierà a lavorare insieme alla società per programmare la prossima stagione, la sua prima nel massimo campionato.

Prima di tutto il neo tecnico del Sassuolo sabato convolerà a nozze a Samarate (Varese) con la fidanzata Maila, poi la prossima settimana completerà il Master a Coverciano.


Il ritiro, come già anticipato, sarà a Vipiteno Racines ma la data non è stata ancora ufficializzata (indicativamente il 10 luglio) e solo nei prossimi giorni si conosceranno i dettagli dell’avvio del lavoro del nuovo tecnico con il Sassuolo. Come indennizzo l’Empoli avrà con ogni probabilità il prestito di un calciatore: si parla di Adjapong, Frattesi o Mazzitelli, reduce della stagione al Pisa. —