Modena, test di lusso oggi contro il Milan Tesser: «Mi aspetto una prova all’altezza»

«Voglio una mentalità propositiva e l’atteggiamento giusto in campo. Il mercato è andato bene e siamo a posto così»

Test di lusso e seconda amichevole stagionale prestigiosa per il Modena, impegnato oggi pomeriggio (ore 17, visibile su Sky) a Milanello contro il Milan dell’ex mister canarino Stefano Pioli. Al di là del risultato finale sarà un match molto importante per i gialloblù, al lavoro da poco più di una settimana nel ritiro di Fanano e alla ricerca dei meccanismi richiesti da Attilio Tesser. Nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico di Montebelluna ha annunciato con grande sincerità e senza problemi la formazione che sfiderà la compagine rossonera: “Ho solo un piccolo dubbio ma posso dire che ci saranno Gagno in porta, Ciofani e Renzetti sulle fasce, Baroni e Pergreffi in mezzo alla difesa, Gerli, Di Paola e Scarsella a centrocampo, poi Mosti trequartista alle spalle di Ogunseye e Marotta. Non ci sarà Azzi infortunato, mentre Costantino ha subito una piccola lussazione a un dito della mano ma per il dottore è a posto e sarà a disposizione. Luppi, invece, ci ha chiesto di restare in disparte, è in uscita così come Milesi. La pretattica può essere importante in alcune occasioni, ma raramente perchè non penso faccia la differenza”. Per l’allenatore canarino sarà fondamentale scendere in campo con l’atteggiamento giusto: “Mi aspetto un Modena che andrà a giocarsi la partita in maniera serena e provando a cercare gli automatismi su cui stiamo lavorando in questi giorni di preparazione. Voglio vedere un modo comune di pensare e anche contro il Milan servirà una mentalità propositiva per tenere bene il campo. Ora, dal punto di vista fisico, stiamo spingendo tanto, proveremo a fare il meglio possibile con la consapevolezza che c’è ancora tanto da lavorare e da migliorare”. Con i sedici acquisti messi a segno dal ds Davide Vaira, la rosa del Modena è praticamente al completo: “Assolutamente sì. Ci sono almeno due pedine per ruolo, siamo coperti in ogni zona del campo anche se in attacco c’è qualche giocatore in più, dopo la Coppa Italia faremo ulteriori valutazioni sotto l’aspetto tecnico e tattico ma al momento direi che siamo a posto”. Roberto Ogunseye, l’ultima stagione in serie B a Cittadella, è stato uno dei colpi di mercato: “In attacco può fare tranquillamente coppia con Marotta e con il Milan giocheranno insieme dal primo minuto. In ritiro sto mischiando le carte per far conoscere tutti, poi nelle prossime settimane decideremo la formazione base. Il 4-3-1-2 è il modulo che utilizzerò, è ancora tutto in costruzione ma sarà quello lo schieramento da consolidare”. Nel gruppo gialloblù c’è anche Davide Gavazzi, uno dei fedelissimi di Tesser: “Si è aggregato alla squadra a pieno regime dopo il test con il Cimone e non ha saltato un minuto di allenamento. Sta molto bene, ma ha una condizione atletica leggermente inferiore rispetto agli altri perchè non gioca da diverso tempo”. Sui giovani: “Si stanno inserendo molto bene, così come tutti gli altri. Sono giocatori veramente interessanti e stanno dimostrando di poter dare una grande mano alla squadra”.

QUI MILAN. Nel Milan di Stefano Pioli mancheranno i nazionali Giroud, Rebic, Maignan e Kjaer. Nell’undici titolare spazio a tanti big tra cui Theo Hernandez, Tomori, Romagnoli, Bennacer, Tonali, Castillejo, Leao e Brahim Diaz tornato in rossonero dal Real Madrid. Assente Ibrahimovic. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA