Il virologo Burioni su Paltrinieri e mononucleosi: «Come dieci medaglie d’oro»

Il presidente federale Barelli: «Siamo rimasti impressionati dalla determinazione con cui Gregorio ha nuotato, era come vedere un mostro in acqua»

«Un argento che vale dieci ori». Gregorio Paltrinieri è già sceso dal podio olimpico quando rimbalzano i commenti per una piazza d’onore inattesa dallo stesso nuotatore. E c'è un commento forse inaspettato, quello del virologo Roberto Burioni che commenta il recupero lampo dalla mononucleosi del campione carpigiano: "Se c'è una infezione virale che lascia un lungo strascico di debolezza quella è la mononucleosi. Quando lessi tempo fa la notizia che se l'era presa pensai che per Gregorio le Olimpiadi erano finite ancora prima di cominciare. Leggendo stamattina che ha vinto la medaglia d'argento nella sua competizione sono rimasto di stucco: ai miei occhi questa vale come dieci medaglie d'oro. Una vinta contro gli avversari (considerando l'handicap con il quale partiva) , le altre nove contro il Virus di Epstein-Barr (contro il quale non abbiamo un vaccino). Bravo Gregorio! E se fate sport di contatto non prendete esempio da Gregorio. Praticarli durante la convalescenza di una mononucleosi potrebbe essere molto pericoloso".

Lo stupore manifestato dal medico assume i lineamenti di una metamorfosi ai piani alti della Federazione Italiana Nuoto.

«Paltrinieri era completamente un’altra persona, un altro nuotatore, un mostro in acqua - enfatizza il presidente della Federnuoto Paolo Barelli all’Adnkronos - ed ha dimostrato di avere grande carattere. Siamo veramente soddisfatti e impressionati dalla determinazione di come ha nuotato».

Barelli non azzarda vaticini in vista dei 1.500 metri stile libero, da sempre “la” gara del nuotatore carpigiano.

«C’è qualche giorno di riposo - aggiunge Barelli - ma pensiamo giorno per giorno. Lui ha nuotato poco per la mononucleosi, ma ha fatto qualcosa di strepitoso con la mancanza di un mese di allenamento, che però è stata gestita molto bene. Lui è stato molto tranquillo e non ha perso la testa nel momento in cui non si sentiva bene, è stato molto calmo e determinato».

La calma e la determinazione non sono le uniche qualità ammirate in rete.

«Tu sei un fenomeno. Non servono altre parole, caro Greg», scrive su Facebook il presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

«Una medaglia d’argento per il nostro super Greg - coglie l’assist il sindaco carpigiano Alberto Bellelli - non scontata dopo tutto quello che ha passato, compreso il rischio di non essere a Tokyo».

Il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini cita con un «Grandissimo Greg» i complimenti espressi dal presidente della Provincia Gian Domenico Tomei: «Fenomenale Gregorio Paltrinieri… orgoglio modenese, orgoglio italiano». «Gregorio Paltrinieri, carpigiano, ha fatto un vero miracolo sportivo - tributa il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli - arrivando stanotte alla medaglia d’argento negli 800 metri stile libero, superando un periodo difficile che l’aveva costretto a non allenarsi per settimane». I complimenti per il carpigiano seguono quelli espressi dal sindaco per l’oro di Valentina Rodini nel canottaggio. «A loro i complimenti di tutti i modenesi - conclude Muzzarelli - Bravi e grazie». —