Contenuto riservato agli abbonati

Berardi, il Sassuolo non fa sconti ma la Fiorentina ci proverà

Per l’attaccante, che ha chiesto di essere ceduto, il club neroverde chiede  circa 40 milioni. I viola potrebbero arrivare a 30 più Sottil: il tempo stringe

SASSUOLO. L'accordo prevede l'obbligo da parte della Juventus di acquisire a titolo definitivo le prestazioni sportive di Manuel Locatelli al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi nel corso della stagione 2022/2023. Il corrispettivo pattuito per l'acquisizione definitiva è pari a 25 milioni di euro, pagabili in tre esercizi. Inoltre, sono previsti premi cumulabili fino a 12,5 milioni al raggiungimento di ulteriori obiettivi sportivi”.

Questo il comunicato ufficiale della Juventus che, dopo due anni di prestito gratuito, inizierà a pagare il centrocampista dal 2023. Al di là della formula “creativa” più o meno condivisibile, per il Sassuolo si tratta della più grande plusvalenza della sua storia: prelevato nel 2018 dal Milan per 14 milioni, Locatelli passa alla Juventus per 35 garantiti, di cui 5 sotto forma di bonus che saranno incassati già in questa stagione. Il Sassuolo ha salutato Locatelli con un post su Instagram: “In questi 3 anni indimenticabili ci hai capito, ti sei capito e sei diventato un grande calciatore. Porta sempre un po’ di spirito neroverde nel tuo cuore!”. Anche la risposta di Locatelli è arrivata via social: “Le lacrime di ieri quando ho salutato il gruppo sono la dimostrazione che siete nel mio cuore. Lo sarete per sempre perchè mi avete fatto diventare una persona e un giocatore migliore. La vita è fatta di scelte ed era il momento giusto per salutarci. Sassuolo è un’oasi di felicità, grazie a tutti”.


Chiusa l’estenuante trattativa che ha portato Locatelli in bianconero, si è aperta quella relativa a Domenico Berardi. Come vi abbiamo raccontato ieri il giocatore ha espressamente chiesto al Sassuolo di essere ceduto in questa sessione di mercato, cosa mai accaduta in passato. La società ha preso atto della volontà del 27enne attaccante, ma la realtà rende problematica una sua partenza. Intanto perchè alla fine del mercato mancano meno di due settimane e poi, dettaglio non irrilevante, al momento non c’è ancora una squadra che abbia presentato un’offerta all’altezza della richiesta del Sassuolo. Il club neroverde, infatti, valuta Berardi più di Locatelli, dunque non basteranno 35 milioni per assicurarselo. Una valutazione che ha già frenato il Milan oltre al Borussia Dortmund e le società di Premier. L’unico club che al momento sta pensando di fare un tentativo è la Fiorentina. Stando ai rumors i viola potrebbero mettere sul piatto 25-30 milioni più il cartellino di un giocatore (possibile sia l’esterno Sottil, valutato intorno ai 10 milioni). Al momento si tratta di un’ipotesi tutta da verificare. L’unica certezza riguarda la volontà di Berardi, voglioso di misurarsi in un’altra piazza.

Per il resto Bourabia a breve potrebbe trasferirsi allo Spezia mentre Goldaniga resterà nell’organico visto il perdurare dell’assenza di Romagna e dell’arrivo solo a gennaio del centrale brasiliano Ruan. Nel frattempo i tedeschi dell’Eintracht Francoforte continuano il loro pressing per Scamacca, che il Sassuolo valuta sui 30 milioni. La trattativa è più viva che mai.