Contenuto riservato agli abbonati

Patron Lazzaretti al lavoro per il nuovo Athletic Carpi

Entro mercoledì sono da versare alla Figc  i 300mila euro a fondo perduto per formalizzare l'iscrizione alla Serie D

Il calcio carpigiano rinasce dalle sue ceneri con il nome di U.S. Athletic Carpi 2021. Lo ufficializza una nota del Comune della città dei Pio, che svela il nome della società vincitrice del bando indetto dal sindaco Bellelli: «L'Amministrazione comunale informa che si è conclusa oggi (ieri, ndc) la verifica dei documenti riguardanti la manifestazione d'interesse a iscrivere una squadra calcistica al campionato di serie D: alle 11,30 di ieri (lunedì, ndc), scadenza del relativo avviso pubblico rivolto alle società sportive, era giunta una manifestazione, da parte della U.S. Athletic Carpi 2021.Tale manifestazione è risultata rispondente a quanto richiesto, quindi ammissibile: la società potrà ora proseguire l'iter per chiedere l'iscrizione al campionato nazionale lega dilettanti di calcio serie D». La nota del Comune non lo esplicita, ma alla guida del neonato sodalizio biancorosso c'è Claudio Lazzaretti, titolare dell'azienda carpigiana di etichette, cartellini e labeling Texcart, grande tifoso del Carpi, già sponsor e vicepresidente nei primi anni Duemila e prossimo a diventare ex presidente della Correggese. L'iter per chiedere l'iscrizione alla Serie D con cui si conclude il comunicato del Comune prevede il versamento entro mercoledì 24 agosto di 300 mila euro a fondo perduto in favore della Figc per poter formalizzare l'iscrizione al prossimo campionato. Contestualmente, Lazzaretti cercherà di completare la vendita della Correggese all'attuale patron del Campagnola Gabriele Marani: prima, mister Texcart farà però firmare allo staff tecnico di mister Simone Barone e alla quasi totalità della rosa lo svincolo dalla società reggiana e un nuovo accordo con l'Athletic Carpi, che sarà dunque composto dall'organico costruito fin qui dal ds Marinucci Palermo per la Correggese.

Svanita per ragioni politico-ambientali la possibilità di dare vita al progetto Carpi-Correggese, Lazzaretti ha infatti deciso di accollarsi l'extra esborso di 300 mila euro per dar vita alla nuova società, ma dal punto di vista tecnico potrà contare su buona parte di quella che era la squadra costruita a Correggio. Che ovviamente vestirà i colori biancorossi tradizione del calcio carpigiano e, almeno per il primo anno, per una precisa richiesta della Figc dovrà abbinare la parola Athletic a Carpi per marcare una differenza netta con il Carpi Fc 1909 appena escluso dalla Serie C. Tra i tifosi c'è ora grande curiosità per conoscere il nuovo stemma societario del neonato sodalizio, con il logo storico rimasto nelle mani del Carpi di Mantovani e soci.


© RIPRODUZIONE RISERVATA