C’è il Giangio con la sua Germania sulla strada dell’Italia agli Europei

Andrea Giani contro l'Italia, l'Italia contro Andrea Giani. Ancora una volta sul cammino della nazionale azzurra agli Europei ci sarà una leggenda italiana del calibro di Andre Giani, vincitore di 3 mondiali e 4 europei con il tricolore sulle spalle.

Il Giangio, allenatore di Modena Volley, ha portato la nazionale tedesca ai quarti di finale e, domani pomeriggio (inizio gara fissato ufficiosamente alle ore 16) affronterà l'Italia per un posto in semifinale. L'ultima volta che Giani ha incrociato nel suo cammino l'Italia è finita malissimo per gli azzurri, estromessi dall'Europeo 2015 dalla Slovenia con il risultato di 3-1. Giani adesso allena la Germania, ma rimane un enorme pericolo per i sogni di medaglia della nostra nazionale.


«Non vedo l'ora che arrivino i quarti di finale – ha detto Andrea Giani dopo la vittoria per 3-1 contro la Bulgaria - conosco molto bene i giocatori e l'allenatore degli azzurri. L'Italia è una grande squadra, un avversario forte e la partita è una grande opportunità per noi. Sarà importante divertirci, entrando in campo senza troppe pressioni o troppi pensieri».

La Germania si affiderà ovviamente al suo bomber Grozer, che il prossimo anno giocherà a Monza, prima avversaria di Modena in campionato: negli ottavi di finale contro la Bulgaria, Grozer ha messo a segno 17 punti; ma grande attenzione anche a Karlitzek, ex schiacciatore di Modena Volley, che è stato l'mvp della partita con 19 punti nel tabellino finale.

Giani vs De Giorgi sarà una sfida nella sfida, e a presentarcela è Simone Anzani, ex centrale di Modena Volley, adesso alla Lube, titolare della nazionale italiana.

«Entrambi mi hanno allenato nel club, quindi li conosco bene, ma è indubbio che una sfida come questa, tra loro due, sia molto affascinante; ognuno conosce le caratteristiche dell’altro quindi ogni minimo dettaglio potrà fare la differenza. La Germania è una squadra tosta, fisicamente preparata che ha in Grozer il punto di forza; siamo consapevoli delle difficoltà, ma ce la giocheremo a viso aperto con la voglia di fare nostra la gara».