Piumazzo applaude le Sisters U16, argento ai “Tricolori 3 x 3”

Palmieri, Cattabiani, Scandellari e Bellucci incantano Treviso «Esperienza unica, abbiamo vissuto emozioni indescrivibili»

Piumazzo si risveglia vice campione d’Italia: merito delle quattro meravigliose protagoniste che hanno dato spettacolo a Treviso alle finali nazionali del campionato italiano “3 x 3” di pallacanestro.

“Sisters” vere, in tutto e per tutto, capaci di raccogliere una sfida (quasi) impossibile in modo superlativo arrivando a conquistare una prestigiosa medaglia d’argento.


Giorgia Palmieri, Giorgia Cattabiani, Greta Scandellari e Rossella Bellucci si sono classificate seconde a livello nazionale nella categoria Under 16. Le “magnifiche quattro” o “Fab Four”, se preferite”, si sono piazzate prime nel girone di qualificazione, concluso da imbattute, garantendosi un posto tra le teste di serie. Nei quarti, poi, è arrivato il successo contro Udine per 11-6, in semifinale la splendida vittoria su Porto San Giorgio piegata 13-7. Un cammino irresistibile concluso con la sconfitta in finale (10-13) contro la Granda College Cuneo. Poco male, perché quest’argento è comunque un risultato fantastico visto che tutte le atlete sono giovanissime (classe 2005) e già avevano impressionato tutti nella finali regionali disputate a Misano Adrtiatico in luglio.

Ed eccole, le protagoniste, una per una, commentare questa impresa. Il capitano Giorgia Palmieri: «Aver raggiunto Treviso ed esserci confrontate con le migliori squadre di “3 x 3” italiane è stato magico, il duro lavoro svolto negli anni ripagato con due giorni indimenticabili e ricchi di emozioni. È mancato il titolo tricolore, ma siamo fiere di noi. Tutti sono fieri di noi».

Giorgia Cattabiani: «È stata un’esperienza unica nel suo genere, non avevamo aspettative se non quella di divertirci, e così è stato. Abbiamo avuto l’opportunità di metterci a confronto con altre squadre provenienti da tutt’Italia. Il finale non è stato quello che volevamo, ma siamo fiere di ciò che abbiamo fatto, questo argento è solo un punto di partenza. La voglia di fare bene e stupire di nuovo è tanta, ora testa al campionato e cerchiamo di divertirci insieme ancora una volta».

Rossella Bellucci: «Squadra ed emozione sono le parole che scelgo per dare un’idea di quello che abbiamo vissuto e provato insieme».

Greta Scandellari: «Arrivare alle finali nazionali per noi era un sogno, ma con lavoro e impegno siamo riuscite a raggiungere quest’obiettivo. Anche se siamo arrivate a un passo dal primo gradino del podio penso sia stata un’enorme soddisfazione sia personale che di squadra. Un’esperienza indimenticabile e soprattutto preziosa perché giocare contro squadre di ogni parte d’Italia penso sia stata una grande opportunità».