Basket Inclusivo: è il giorno del battesimo a Mirandola con il ct azzurro Sacchetti

Fabrizio Morandi

Stamattina alle ore 11 al Palazzetto dello Sport di Mirandola, il coach della Nazionale Italiana di Meo Sacchetti recentemente protagonista alle Olimpiadi di Tokyo 2020, sarà l’ospite d’eccezione per il battesimo della formazione mirandolese di Basket Inclusivo. Di cosa stiamo parlando? Il Basket Inclusivo è un’attività sportiva ispirata al Baskin che mette in campo ragazzi e ragazze, normodotati e disabili (sia mentali che fisici) permettendo loro di giocare nella stessa squadra, con ruoli diversi ma di uguale importanza. Si gioca su un campo da basket regolare a cui vengono aggiunti 2 canestri laterali, a metà campo, utilizzati dai ragazzi con limitate capacità di movimento. Promotrice di questa iniziativa nella nostra provincia è stata da subito la ASD Primagioco di San Felice sul Panaro che ha fatto dello sport il mezzo per confrontarsi, condividere ideali e stile di vita coinvolgendo bambini e ragazzi di tutte le età. Dal 2011 ad oggi, con questo spirito, sono stati sviluppati progetti di educazione motoria nelle scuole e sono stati aperti centri minibasket per bambini e ragazzi dai 4 ai 14 anni a San Prospero, Massa Finalese, Finale Emilia, San Felice, Medolla, Cavezzo e Concordia. Nel 2018, con il motto “Se mi aiuti gioco anch’io” nasce infine il progetto di integrazione “Basket inclusivo” che coinvolge numerosi bambini e ragazzi affetti da disabilità in 5 squadre nei comuni di Cavezzo, Medolla, San Felice e Finale Emilia svolto in sinergia con il servizio di neuropsichiatria di Mirandola. Il progetto guidato e seguito dai coach Alberto Ganzerli, Giulietta Baraldi, Alessandro Bergamini, Agnese Mantovani e Valeria Zanoli, vede ad oggi coinvolti 40 bambini e adulti con disabilità, circa 100 giocatori normodotati e 12 istruttori. Stamattina a questa numerosa famiglia si aggiungerà una nuova formazione a Mirandola, il programma dell’evento (aperto a sole 160 persone dotate di Green Pass), prenderà le mosse alle ore 11, a seguire alle 11.15 una dimostrazione di basket inclusivo e a seguire l’intervento alle 11.45 di coach Meo Sacchetti che farà da “padrino” dell’evento e alle 12 la presentazione dell’iniziativa della Biblioteca Memorial Ganzerli.