Contenuto riservato agli abbonati

Modena, derby da brividi a Cesena Tesser: «Siamo in debito coi tifosi»

«Sfida che vale doppio, serve una vittoria per la classifica e il nostro pubblico». Gara in diretta su TvQui

MODENA. Un derby assolutamente da non fallire per il Modena, accompagnato da oltre 300 tifosi e impegnato stasera al Manuzzi (fischio d’inizio ore 21, gara trasmessa in diretta su TvQui) contro il Cesena nel primo turno infrasettimanale del girone B. I gialloblù vogliono riscattare il ko casalingo con l’ Entella, mentre i bianconeri ora in vetta alla classifica insieme a Pescara e Reggiana sono alla ricerca di continuità in seguito al successo ottenuto all’ultimo respiro ad Olbia.

In terra romagnola, per ritrovare il sorriso e conquistare la seconda vittoria in campionato, servirà una prestazione ai limiti della perfezione e un segnale forte dopo un inizio di stagione al di sotto delle aspettative. La compagine allenata da Attilio Tesser, inoltre, cercherà di sfatare il tabù Manuzzi, campo su cui i canarini non segnano da quasi 300 minuti. Il bilancio delle sfide giocate in Romagna tra B, C e Coppa Italia è di sei pareggi, diciotto vittorie del Cesena e tre soli successi del Modena (4-2 nella stagione 2005/06). Nella conferenza stampa della vigilia, mister Tesser ha presentato così la sfida di stasera: “E’ un derby che vale doppio. Dobbiamo fare una grande prestazione, siamo in debito con i nostri tifosi che ci hanno sempre sostenuto e aiutato e a loro vogliamo regalare tante soddisfazioni. Serve la vittoria per la classifica e per il morale, in questo momento contano i punti e bisogna farli presto per risalire velocemente. Vincere aiuta a vincere, andremo alla ricerca dei tre punti e di un filotto importante in quanto con i pareggi non si va molto lontano”.


Massima attenzione nei confronti del Cesena, ancora imbattuto dopo cinque giornate: “Sarà una bella partita per il valore tecnico dell’avversario, ma dipenderà anche da noi stessi e da come riusciremo a comportarci. Mi aspetto un match intenso sia dal punto di vista agonistico che tecnico. Entrambe le formazioni hanno valori importanti, noi siamo arrabbiati dopo il ko con l’Entella e vogliamo riscattarci”.

Il Modena è ora distante 5 punti dalla vetta della classifica: “Gli incidenti di percorso, soprattutto in questa categoria, sono sempre preventivabili. La rosa è cambiata tanto, ma non deve essere una scusante. E’ chiaro che dobbiamo fare meglio, ma stiamo comunque crescendo. Dovremo ripartire dalla reazione avuta sabato e dal carattere, anche se servirà essere ancora più cattivi e migliorare in alcune situazioni”. Conclusione dedicata a Marotta: “Ha sempre giocato e fatto tanti gol in carriera. Noi lo aspettiamo e speriamo che si sblocchi presto anche per trovare maggiore tranquillità, abbiamo bisogno delle sue reti e sono sicuro che arriveranno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA