Contenuto riservato agli abbonati

Greco: «Il Modena sta crescendo, presto detterà legge su ogni campo»

L’ex canarino ha assistito alla rimonta dei gialli sulla Lucchese «Squadra di carattere che sta cercando un’identità precisa» 

Federico Sabattini

«Il Modena sta crescendo sempre di più, la strada è sicuramente quella giusta e soprattutto dal punto di vista caratteriale la squadra ha dimostrato di non arrendersi mai». Parole di Giuseppe Greco, presente sabato al Braglia in occasione del match contro la Lucchese: «Nel primo tempo ho visto una formazione ben messa in campo, propositivo e alla ricerca della giocata e del gol. Nella seconda frazione, invece, si è fatta sentire la stanchezza ma nonostante l'inferiorità numerica sono rimasti in partita e sono stati bravi a sfruttare gli episodi portando a casa tre punti pesanti. Bisogna continuare così, il Modena però ha cambiato tanti giocatori e sta cercando ancora un’identità precisa. Fortunatamente in rosa ci sono calciatori di grande qualità e il mister ha la possibilità di poter scegliere a seconda della situazione. Vedo comunque dei miglioramenti, ma al momento non è ancora il Modena che può e deve dettare legge su ogni campo. Sono convinto che lo vedremo con il passare del tempo. Aver conquistato due successi consecutivi in rimonta ha dato tanta carica e autostima, vincere aiuta a vincere e ti permette di lavorare bene in settimana e di essere sempre più consapevole dei propri mezzi. Il carattere certamente non manca, il gruppo sa cosa vuole e non si arrende mai, supportato da un tifo pazzesco».


Tutti gli attaccanti canarini si sono sbloccati, compreso Alessandro Marotta: «Sono contento per lui e per il Modena, è un ragazzo che vive per il gol e per potersi ritagliare momenti così belli. Si tratta di un giocatore molto importante per la squadra, senza dimenticare i giovani come Bonfanti e Giovannini. Avere ragazzi di questo calibro è fondamentale per arrivare in alto, entrambi hanno dimostrato a Tesser di poter dare il proprio contributo. Toccherà poi a lui gestire al meglio la situazione, è un allenatore navigato e sa come si vince e come si guida un gruppo. Lo ha già fatto in passato e ha tutte le carte in regola per ripetersi anche qui in terra emiliana».

Il Modena tornerà in campo sabato a Pontedera per affrontare l'Aquila Montevarchi: «E' un avversario organizzato che non avrà nulla da perdere, al contrario dei gialloblù. Servirà dunque massima attenzione e concentrazione per vincere e dare seguito ai risultati precedenti. In un campionato così difficile ed equilibrato è fondamentale avere continuità».

Greco è l’attuale allenatore dell’Atletic Cdr Mutina, club di Prima Categoria, e il bilancio per ora è molto positivo: «La società è sempre presente, la squadra è composta da ragazzi che mi stanno dando grandi soddisfazioni e sono veramente contento. E’ una nuova carriera, non è stato facile passare da giocatore a mister ma è un ruolo che mi sta piacendo. Spero di continuare così, abbiamo voglia di metterci in gioco e di dare sempre il massimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA