Contenuto riservato agli abbonati

Modena calcio, patron Rivetti: «Fiducia in tutti, ma che amarezza»

«Non è certo l’inizio di stagione che avevo sperato e sono deluso, ma bisogna  andare avanti con la massima serenità ritrovando subito entusiasmo»

PONTEDERA. Presente a Pontedera al fianco della squadra di Attilio Tesser, il presidente del Modena Carlo Rivetti ha commentato con amarezza e delusione la seconda sconfitta stagionale dei gialloblù rimediata contro l’Aquila Montevarchi: “Non è stata una prestazione ottimale, è evidente. Abbiamo affrontato una formazione veloce e determinata dal primo all'ultimo minuto e dispiace non aver difeso il risultato dopo l’iniziale vantaggio. Non abbiamo giocato bene, regalando il secondo gol che poi ha causato il ko finale. La società è sempre molto attenta e presente in ogni situazione, al momento non ci sono valutazioni particolari da fare e quindi dobbiamo mantenere la massima serenità”. Il numero uno canarino prosegue nella sua analisi generale: “C’è delusione, mi aspettavo di più ed è inutile nasconderlo perché non si può essere felici dopo questo inizio di stagione e ne siamo tutti consapevoli. Sono stupefatto dall’amore dei tifosi, serve che portino pazienza. Dobbiamo migliorare assolutamente i risultati, gli sforzi del club per allestire una formazione competitiva sotto ogni aspetto sono evidenti anche se i risultati latitano e quindi speriamo di migliorare nel futuro”. E ora come si riparte? Rivetti scherzosamente afferma: “In pullman, con la fiducia nel mister, nella società nei ragazzi. E’ sicuramente una battuta d’arresto inattesa e maturata dai singoli episodi e da errori banali già visti. Bisogna ritrovare subito entusiasmo già a partire dal prossimo match. L'allenatore non è in discussione e ai sostenitori gialloblù dico di continuare a starci vicino. Hanno grande passione, sono delusi così come lo siamo noi ma il campionato è lungo e io credo che ci toglieremo le soddisfazioni che attendiamo”.