Contenuto riservato agli abbonati

Calcio, Sodinha: «Faccio il tifo per il Modena, deve fare corsa su se stesso Azzi fa la differenza»

«Mi manca tanto l’ambiente gialloblù e ho il rammarico di non aver potuto contare su una tifoseria fantastica»

Ha messo la sua firma nell’ultimo precedente disputato lo scorso 4 ottobre 2020 al Braglia tra Modena e Vis Pesaro, servendo un assist e segnando il gol del definitivo 3-1 con una splendida punizione. Alla vigilia del match tra gialloblù e biancorossi, l’ex canarino Felipe Sodinha (39 presenze, cinque reti e altrettanti assist dal 2019 al 2021) ricorda con grande piacere i numerosi momenti vissuti in terra emiliana: “Ho ricordi bellissimi ed emozionanti, mi sono trovato molto bene con compagni e società ma non solo. Mi manca tantissimo l’ambiente, dispiace solo per come è finita l'ultima stagione perché potevamo fare molto meglio e arrivare più in alto. Sto seguendo la squadra anche adesso, sono rimasti tanti amici e persone a cui voglio bene e al Modena auguro il meglio e che possa fare un bel campionato per raggiungere l’obiettivo finale”. La formazione di Attilio Tesser, reduce da cinque vittorie consecutive, cercherà anche domani di ottenere l’intera posta in palio: “Il girone B è veramente tosto e difficile, non esistono partite semplici. I gialli devono continuare a giocare con lo stesso spirito delle ultime settimane e continuare a puntare sulla forza del gruppo. I tifosi, inoltre, possono dare una grande mano, rappresentando il classico giocatore in più. Alla città dico di stare vicino alla squadra, può fare la differenza ed è stato un peccato non averli avuti al nostro fianco lo scorso anno. La gente sugli spalti e i ragazzi in campo non devono mollare, servirà restare uniti fino alla fine per conquistare un risultato importante”. Ora, come recita la classifica, è lotta a tre tra Modena, Reggiana e Cesena: “Ciò che conta è restare concentrati, pensare domenica dopo domenica e affrontare ogni partita come una battaglia provando a portare a casa più punti possibile. I calcoli si faranno alla fine, ma i canarini hanno le carte in regola per arrivare in alto. Mi auguro con tutto il cuore che il Modena possa fare meglio di granata e bianconeri”. Il protagonista del momento in casa gialloblù è Paulo Azzi, brasiliano come Felipe Sodinha: “Abbiamo giocato contro un paio di volte. Lo conosco di persona perché avevamo lo stesso procuratore, è un ragazzo d’oro e una persona fantastica. Si tratta di un giocatore fortissimo che può fare la differenza grazie alla sua duttilità e alle sue caratteristiche”. Tra i protagonisti spicca anche l’amico ed ex compagno Riccardo Gagno: “E’ un portiere di livello superiore, sa cosa penso di lui e per me è come un fratello. Ha sempre fatto bene, è una figura fondamentale per la sicurezza che riesce a dare al reparto difensivo e quindi deve continuare così”. A Siena si è sbloccato Luca Tremolada, trequartista proprio come Sodinha: “E’ un giocatore che deve avere la squadra a suo supporto, può fare bene in qualsiasi momento e decidere ogni singola gara con le sue giocate”. Infine, un giudizio sull'attuale esperienza al Franciacorta, compagine lombarda che milita nel girone B di serie D: “Mi trovo bene, sono praticamente a casa. Per quanto riguarda il campionato, siamo in difficoltà ma la squadra c’è e sono convinto che ci rialzeremo. Personalmente sono contento del mio rendimento e spero di proseguire su questa strada”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA