Contenuto riservato agli abbonati

Il Sassuolo blinda tutti a gennaio e vuole i rinnovi di Djuricic e Boga

Carnevali ha ribadito: «Nessuno dei nostri giovani se ne andrà, tantomeno Raspadori e Scamacca. E stiamo lavorando per trattenere Djuricic e Boga»

Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, ha ricevuto il premio ‘Top Manager of the Year’ al Social Football Summit allo stadio Olimpico di Roma, un premio molto prestigioso assegnato al dirigente per il ‘modello Sassuolo’. A margine l’ad neroverde ha parlato anche di mercato, oltre che della Nazionale e della mancata qualificazione diretta al Mondiale: «Sono dispiaciuto. Ora dobbiamo aspettare marzo per i playoff, e non saranno facili, purtroppo sono state buttate via opportunità nelle gare precedenti. C'è rammarico, ma anche fiducia, speriamo di avere anche un po' di fortuna. Si è vista un'Italia non serena e magari anche con una condizione fisica non brillante. Uno stage per preparare i playoff al meglio? Credo sia opportuno, è un sacrificio per le squadre di club ma andare ai Mondiali è troppo importanti per il sistema».

Ma, appunto, Carnevali ha parlato anche dei suoi calciatori e del mercato, non senza togliersi più di qualche sassolino dalle scarpe: «A Scamacca e Raspadori ragazzi serve tranquillità in Nazionale. Quando manca spensieratezza subentra il timore. I giovani però ci servono per farci esprimere anche un gioco migliore. Ma fatemi dire una cosa. Di recente ho letto sulla Gazzetta dello Sport che Raspadori non ha legato con Dionisi e che addirittura lo daremo via in prestito a gennaio. Non è assolutamente vero, Raspadori è un giocatore importante così come Scamacca. Nessun giovane parte a gennaio, anzi semmai andremo ad acquistare».


Dichiarazioni molto nette, quelle di Carnevali, che smentisce dunque categoricamente sia cessioni importanti nel prossimo mercato di gennaio che dissapori all’interno dello spogliatoio del Sassuolo. E, anzi, dice che il Sassuolo a gennaio potrebbe intervenire per rinforzare la squadra, un dato che raramente si è verificato negli ultimi anni. Detto che comunque a gennaio arriverà il brasiliano Raul Tressoldi, già preso da tempo e lasciato in prestito al Gremio per questa parte di stagione, Carnevali ha anche parlato dei rinnovi di Djuricic e Boga, il primo in scadenza a giugno 2022 e l’altro a giugno 2023. «Ci stiamo lavorando con grande impegno, diciamo che c’è ottimismo. Per quanto riguarda Djuricic ci stiamo muovendo più velocemente perché è in scadenza di contratto ora, ma lavoriamo intensamente anche su Boga che ha un anno in più di contratto col Sassuolo».

L’amministratore delegato conclude tirando in ballo l’allenatore detentore della Champions League, il tecnico del Chelsea Tuchel: «All'estero paradossalmente riscuotiamo molto più successo che in Italia. Tempo fa ero a cena con Tuchel e addirittura lui mi ha parlato bene dei calciatori del Sassuolo».

Un attestato di stima molto importante, certamente, e la dimostrazione che il lavoro fatto negli ultimi anni oltre a sfornare atleti di prima fascia per la Nazionale azzurra e per altre rappresentative (basti pensare al fatto che in Nazionale ci sono stabilmente, oltre ai giocatori attualmente in forza al Sassuolo, anche Locatelli, Pellegrini e Acerbi tanto per fare qualche nome), è riconosciuto e apprezzato anche ai massimi livelli del calcio mondiale.