Rolfini e Sereni, che duo E sono partiti a Modena

Claudio Romiti

Domani ad Ancona il pericolo maggiore per il Modena potrebbe arrivare da due che i francesi chiamerebbero ‘enfants du pays’, i ragazzi di casa, delle nostre parti. Due che in questo momento, dati alla mano, formano la coppia di attaccanti più prolifica del girone B, Alex Rolfini e Marcello Sereni. Sette gol a testa, totale 14. Davanti ai gemelli del gol del Pontedera (Magnaghi 10, Mutton 3) e della Reggiana (Zamparo 7, Lanini 5) e di tutte le altre squadre del girone. Tra Serie A e Serie C, la coppia dell’Ancona-Matelica è superata solo da quella del Renate del Girone A (Galuppini 13, Maistrello 6) e del Catania del Girone B (Moro 13, Russini 5). Entrambi classe 1996 sono cresciuti calcisticamente da queste parti, Sereni anche anagraficamente essendo nato a Modena, mentre il collega è di Portomaggiore di Ferrara. Sereni esce dalle giovanili del Sassuolo (48 presenze, 16 gol nel biennio 2013-’15), Poi passa al Parma in D, quindi al Castelvetro, fa due anni alla Correggese e due al Mezzolara, sempre in D e finalmente arriva in C al Ravenna prima dell’Ancona. Alex Rolfini inizia nella Portuense (Eccellenza) con 16 gol, poi Chezzi lo porta alla Virtus Castelfranco in D (34 presenze, 15 reti), prima delle successive annate sempre in C, con Carrarese, Fano, Gozzano, Fermana e Legnago. Il loro bottino complessivo rappresenta quasi i due terzi delle reti dei marchigiani (23), che, anche grazie a loro che sono andati in gol in 8 partite su 14, hanno il terzo attacco del campionato, dietro Reggiana (25) e Modena (24).


© RIPRODUZIONE RISERVATA