Modena volley. Ngapeth: «Ho fiducia, supereremo il momento difficile»

L’asso francese: «Con Trento partita difficile come quella contro la Lube, ma non decisiva»

Il momento in casa Modena Volley non è dei migliori. Le aspettative di inizio stagione, dopo il mercato faraonico con gli arrivi stellari di Abdel-Aziz e Leal, e i clamorosi ritorni di Ngapeth, Bruno e Rossini, erano tutt’altre. I numeri parlano chiaro: dopo cinque giornate di Superlega la Leo Shoes PerkinElmer di Andrea Giani occupa l’ottavo posto in classifica a quota sei punti con due vittorie e tre sconfitte all’attivo. Con un’alchimia di squadra ancora da trovare e un gioco ancora da mettere a punto, ciò che più preoccupa l’ambiente gialloblù sono gli zero punti raccolti nei tre big match disputati finora. L’ultimo in ordine di tempo quello contro la Lube di cinque giorni fa, dove Ngapeth e compagni sono inspiegabilmente crollati dopo un ottimo primo set. È proprio “Monsieur Magique”, in occasione delle premiazioni per l’Ussi del Gergs-Gruppo Emiliano Giornalisti Sportivi, a fare il punto della situazione sul momento della sua Modena Volley: “Senza dubbio stiamo vivendo un momento difficile, ma credo ciecamente in questa squadra, nell’allenatore e nella società. Vogliamo riscattarci e la vittoria di mercoledì in Coppa Cev è il primo step. Il campionato italiano è difficilissimo, il livello è alto e quest’anno è cresciuto ancora di più. Penso sia il campionato migliore del mondo, per qualità dei giocatori e delle squadre. Ogni domenica è difficile, ogni partita è una battaglia e questo inizio di stagione lo certifica”.

Sulle vie d’uscita da questa minicrisi Ngapeth non ha dubbi, è solo questione di tempo prima che il ‘Dream Team’ della pallavolo esploda in tutto il suo potenziale: “Abbiamo bisogno di trovare fiducia e sicurezza in noi stessi. Ci stiamo ancora conoscendo, dobbiamo affinare l’intesa e riuscire a sviluppare il nostro gioco. Sono sicuro che con il tempo e il lavoro riusciremo a esprimere al massimo tutte le nostre qualità”.


Il destino deve essere particolarmente attento agli sviluppi di Modena Volley, tanto da mettergli sulla sua strada l’ennesimo banco di prova di questo inizio di stagione: la partita contro Trento. Una sfida dalla duplice faccia, che potrebbe assumere le vesti di punto di partenza della svolta o di un’altra pugnalata: “Domenica sarà una partita dura – conclude Earvin Ngapeth – come lo è stata quella contro la Lube. Sappiamo quanto sarebbe importante vincere un big match, per noi e anche per i tifosi. Siamo tranquilli e conosciamo i nostri mezzi: la partita contro Trento è importante ma non decisiva perché il campionato è ancora lungo e siamo solo alle battute iniziali. Arriverà in fondo a giocarsi la vittoria la squadra che saprà resistere più a lungo e tenere duro fino alla fine”.