Contenuto riservato agli abbonati

Olga Zimina, una modenese è regina degli scacchi

Quarta agli europei, unica donna agli assoluti italiani 

Gabriele Farina

Olga Zimina brilla ancora. La campionessa italiana di scacchi termina al quarto posto gli Europei 2021. Alle Terme di Catez (Slovenia) la modenese regala emozioni e punti al quintetto azzurro, completato da Marina Brunello, Elena Sedina, Tea Gueci e Daniela Movileanu. L’esordio del maestro internazionale non è memorabile. L’atleta di origine russa debutta infatti con una sconfitta in 81 mosse con la lituana Kamile Baginskaite. Il riscatto è immediato: Zimina impiega 64 mosse per avere la meglio dell’ucraina Nataliya Buksa nel secondo confronto. È l’inizio della svolta: 39 mosse e l’armena Lilit Mkrtchian deve arrendersi con uno scacco matto imposto con la regina. Il quarto incontro di Zimina si conclude per abbandono. Ad abbassare il re nero (dopo 65 mosse) è la russa Valentina Gunina, gran maestro, tre volte campionessa europea e campionessa russa in carica. Zimina difende i colori neri e pareggia con l’azera Gulnar Mammadova dopo una maratona di 91 mosse. Ne impiega poco più di un terzo (31) l’azzurra per pareggiare con il bianco nell’incontro con l’olandese Zhaoqin Peng, gran maestro. La modenese impatta in 69 mosse (con il bianco) con il gran maestro femminile Kristyna Petrova, appartenente alla Nazionale della Repubblica Ceca. Dulcis in fundo, Zimina fa abbandonare dopo 43 mosse la slovacca Zuzana Hagarova. Il maestro internazionale in nero evita così lo scacco matto con la regina dietro l’angolo. In otto gare, la modenese ottiene così quattro vittorie, tre pari e una sconfitta: è il migliore record tra le azzurre. I risultati contribuiscono al nono posto assoluto per l’Italia. Le azzurre terminano il torneo con un bilancio di quattro successi, due pareggi e tre sconfitte di squadra. Il torneo femminile è vinto dalla Russia, in grado di concludere con un percorso perfetto: nove partite, nove vittorie. Proprio con l’Italia le campionesse europee sono state vicine alla capitolazione. La piazza d’onore è ottenuta dalla Georgia, sette volte vincitrice dei propri incontri (un pari e una sconfitta completano il bilancio). Terzo l’Azerbaigian (5-2-2). Seguono in classifica l’Ucraina (5-2-2), la Germania (5-1-3), la Serbia (4-3-2), la Polonia (4-2-3), l’Olanda (idem), l’Italia (idem), la Francia (idem) e l’Armenia (idem). La selezione Open azzurra conclude invece al 23° posto. Zimina non si ferma. La modenese è stata selezionata per partecipare ai campionati italiani di Chianciano Terme, in programma dal 30 novembre all’11 dicembre. La premiazione avverrà al Salone Nervi, sede del Galà degli scacchi 2021. L’atleta lotterà per il titolo degli assoluti, unica donna tra 12 contendenti. L’evento è organizzato dalla Federazione scacchistica italiana. Zimina quest’anno ha partecipato anche alle Olimpiadi degli scacchi, svoltesi a distanza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA