Contenuto riservato agli abbonati

Il Modena vuole continuare il volo: caccia alla decima, ma attenti al lupo

Mister Tesser: «Il Gubbio è una squadra solida e forte in difesa, dovremo affrontarlo nel modo giusto»

MODENA. Impegno casalingo importante per il Modena, reduce da nove vittorie consecutive e pronto per affrontare oggi pomeriggio (ore 17.30) al Braglia il Gubbio di Vincenzo Torrente nella penultima giornata del girone d’andata. Il successo ottenuto in rimonta sul campo dell’Imolese ha dato ulteriore carica ed entusiasmo ai gialloblù, il cui obiettivo è quello di continuare la straordinaria striscia positiva e di mantenersi in vetta alla classifica del girone B in attesa del big match di domani sera a Chiavari tra Virtus Entella e Reggiana. Mister Attilio Tesser è concentrato solo sulla sfida odierna contro un avversario in piena zona playoff, una gara insidiosa in cui il tecnico canarino si aspetta un’altra prestazione di alto livello da parte della sua squadra: “Il Gubbio è una formazione esperta e solida, è la quarta miglior difesa, hanno una buona qualità e giocano un 4-3-3 propositivo senza paura. Sarà un altro bel test, impegnativo come sempre in quanto partite facili non esistono. Ciò che conta è avere il giusto approccio e dare il meglio di noi stessi dall’inizio alla fine. Dovremo scendere in campo con fiducia, determinazione e massima umiltà, consapevoli della nostra forza e del momento positivo che stiamo vivendo”. In diciassette turni, il Modena ha conquistato ben 39 punti e ora l’imperativo è non mollare: “Non ho mai fatto i conti in carriera, anche perché in matematica non sono bravo. I calcoli non si fanno, bisogna pensare ad andare sempre forte e basta. Tra poco ci sarà anche il mercato e molte rose cambieranno, per questo motivo nel girone di ritorno mi aspetto un altro campionato ancora più complicato. Ci aspetteranno sfide bloccate e non semplici, e per restare in alto servirà essere bravi e fare tanti punti. Penso che sarà una bella battaglia, equilibrata e avvincente fino all’ultimo”. Per Tesser, fortunatamente, sono arrivate alcune buone notizie dall’infermeria: “Tornano a disposizione Ingegneri, Ogunseye e Mosti. Roberto sta bene e ha svolto una buona settimana di lavoro. Out invece Duca e Bonfanti, mentre spero di riavere presto Giovannini, Pergreffi e Silvestri. I due difensori volevano anticipare il loro rientro, ma il dottore ha preferito andarci cauto. Chi sarà il trequartista insieme a Tremolada? E’ da valutare, ho provato un paio di soluzioni tra cui Castiglia”. Conclusione dedicata al classe 2001 Ponsi, che oggi verrà schierato nuovamente titolare sulla fascia destra: “Fabio si è messo in evidenza fin da inizio stagione e soprattutto nel corso della preparazione, poi si è fatto male due volte. Ora è arrivata la sua occasione, è un giovane interessante e importante per noi”.