Contenuto riservato agli abbonati

Sassuolo, domani al Mapei derby contro un Bologna ferito

Le due squadre stanno vivendo un momento opposto: i neroverdi di Dionisi  sono in serie positiva da 6 gare mentre i rossoblù arrivano da 3 sconfitte di fila

Andrea Fratti

Dopo la striscia di partite contro Milan, Napoli, Spezia, Lazio e Fiorentina, il 2021 del Sassuolo non poteva che chiudersi con i fuochi d’artificio che solo un derby può regalare. Il match di domani pomeriggio (calcio d’inizio alle 16:30) è il regalo di Natale anticipato per tutti i tifosi di Sassuolo e Bologna, in attesa di capire a chi questa sfida porterà dolci doni e a chi carbone.


Lo scontro emiliano chiude un periodo più che intenso per la formazione di mister Dionisi, che in meno di un mese ha dovuto vedersela con ben quattro squadre di vertice, in un tour de force apparentemente letale, ma che invece ha avuto l’inatteso merito di compattare i neroverdi. Nelle ultime 5 gare, infatti, non solo sono arrivati 9 punti, ma Dionisi può ritenersi molto soddisfatto anche in termini di prestazioni dei suoi; al di là del modulo e delle soluzioni tattiche, la formazione è parsa più quadrata, con un’idea di gioco decisamente più chiara, insomma con un’identità meglio definita, come d’altronde ha confermato anche lo stesso Andrea Consigli al termine del match contro la Fiorentina: “All’inizio del campionato eravamo ancora ancorati a cose del passato ed abbiamo faticato a svincolarci, mentre da 5 o 6 partite siamo diventati una squadra vera. Stiamo seguendo un percorso di crescita e vogliamo continuare con il Bologna”.

Ora lungo il tragitto della banda neroverde si pongono i cugini felsinei, da sempre avversari particolarmente ostici, capaci di dar vita ad una serie di gare pirotecniche e spesso risolte negli ultimissimi minuti.

Le due formazioni arrivano in momenti molto diversi da un punto di vista mentale e per quanto riguarda il rendimento: il Sassuolo è in striscia positiva da 6 gare e, come già detto, è uscito a testa alta dalle sfide con diverse big del campionato; il Bologna, invece, dopo un’ottima prima parte di stagione, è reduce da tre sconfitte consecutive, dopo la vittoria contro la Roma, infatti, la squadra di mister Mihajlovic è caduta contro Fiorentina, Torino e Juve. I risultati, però, potrebbero ingannare, visto che il Bologna si è sempre reso pericoloso, facendosi valere su ogni campo e, soprattutto, fino ad ora ha perso pochissimi punti contro squadre della zona centrale o bassa della generale. Se le ultime giornate di campionato hanno, così, fatto perdere qualche posizione ai felsinei, il piazzamento rimane importante: trascinata da un ottimo Arnautovic (6 gol fin qui segnati), la squadra si trova attualmente a 24 punti, appaiata proprio al Sassuolo.

Domani, dunque, si scontreranno la voglia dei neroverdi di allungare la striscia positiva e, dall’altra, il desiderio di rialzare la testa; se le premesse per un bel match ci sono tutte, ecco che i precedenti paiono confermarlo: nelle ultime 6 sfide, ci sono stati 23 gol, compresi quelli del 4 a 3 per il Sassuolo, nel girone d’andata dello scorso campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA