Contenuto riservato agli abbonati

Modena calcio, tre positivi al Covid La Reggiana ne ha quattro

La società gialloblù ha ufficializzato il contagio di alcuni giocatori già isolati prima  della ripresa. Esito tamponi pesante anche per la Regia. Incubo pandemia in C  

MODENA  Torna l’incubo Covid-19 in casa Modena, ma non solo. Nel tardo pomeriggio di ieri, infatti, il club di viale Monte Kosica (già colpito a fine novembre con due casi) ha diramato la seguente nota ufficiale: “Il Modena Fc comunica che, al rientro dalla sosta per le festività natalizie e prima di qualsiasi contatto interno, sono stati riscontrati tre casi di positività al Covid 19 nel gruppo squadra. La società, d’intesa con le autorità sanitarie, ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo Figc”.

Poche ore dopo, però, è stato il turno anche della Reggiana: la compagine granata ha annunciato che “in seguito alle valutazioni cliniche e ai test per la ricerca della SARS-CoV-2 eseguiti al Gruppo Squadra prima della ripresa dell'attività agonistica dopo la sosta natalizia, è stata riscontrata la positività di n. 4 tesserati. I soggetti, tutti vaccinati e asintomatici, sono stati prontamente isolati e non hanno avuto contatti con il resto del gruppo squadra. La società, a stretto contatto con le attività competenti, ha attivato tutte le procedure previste dai protocolli federali”.

A poco più di una settimana dal big match in programma sabato 8 gennaio al Mapei Stadium, è dunque il Covid-19 a complicare ulteriormente le strade di Modena e Reggiana verso il tanto atteso derby tra le capoliste del girone B. Per quanto riguarda i canarini, questa sarà la strada da seguire nei prossimi giorni: i tesserati positivi dovranno restare in isolamento per dieci giorni fino al nuovo tampone dell’AUSL. Avendo effettuato i tamponi singolarmente senza nessun contatto con gli altri e avendo isolato i positivi prima della ripresa della preparazione, il resto del gruppo squadra risulta negativo e potrà continuare a svolgere gli allenamenti senza ulteriori controlli.

Oggi doppia seduta allo Zelocchi, domani e sabato riposo prima del ritorno in campo fissato per domenica con tamponi (sperando di non dover fare i conti con nuovi casi) e lavoro pomeridiano. La situazione nel mondo del calcio, soprattutto in serie C ma anche in A e in B, si sta comunque complicando giorno dopo giorno: numerose le società coinvolte, dalla Fiorentina al Torino nella massima serie fino al cluster che si è scatenato sulla Triestina con ben 18 positivi. Nel girone A sono state colpite anche Giana Erminio, Pergolettese e Albinoleffe, mentre nel B, oltre a gialloblù e granata, è toccato a Virtus Entella e Teramo. Il quadro è destinato a diventare sempre più difficile e non è nemmeno da escludere l’ipotesi di un momentaneo stop del campionato così come successo in cadetteria. I prossimi giorni, soprattutto dopo capodanno, saranno decisivi in un senso o nell’altro.