Contenuto riservato agli abbonati

Sassuolo calcio, Raspadori: «Che emozione vedere la mia prima figurina»

Il gioiello neroverde e dell’Italia: «Ti rendi conto che sei passato dall’altra parte» Tra i nuovi azzurri anche Scamacca: «Siamo amici». L’applauso di Alex Del Piero. Sarà testimonial del nuovo album panini 

SASSUOLO. “Vedere la mia prima figurina è stato uno dei momenti più emozionanti, un po’ come aver visto la mia maglia col nome scritto sopra entrando negli spogliatoi: sono i momenti in cui ti rendi conto che sei passato dall’altra parte. Fino a poco prima le collezionavi le figurine, ti emozionavi nello scambiarle con i tuoi amici, poi ti trovi a vedere i bambini che cercano la tua di figurina ed è molto bello”.  

Giacomo Raspadori, attaccante del Sassuolo e della nazionale, è anche uno dei ‘volti’ dell’album delle figurine Panini, la storica azienda modenese che ha pubblicato il 61’ collezioni dei calciatori italiani. Raspadori, che compare come testimonial nello spot, è stato ospite, insieme ad Alex Del Piero, della presentazione e proprio il dialogo con l’ex Pinturicchio è stato tra i momenti più interessanti della kermesse targata Panini: “Quando si trovavano i giocatori della nazionale, come Alex Del Piero, era sempre molto bello – ricorda Raspadori parlando di quando gli album li faceva e non ci finiva sopra – lui era tra le figurine più ambite con gli amici”.

“Un parere su Giacomo? – ha risposto l’ex fantasista della Juventus -. Sta facendo bene ed è un piacere sentirlo parlare. Le qualità ce le fa vedere in campo, speriamo che la sua sia una crescita continua: sta facendo cose fantastiche. Ha la testa sulle spalle, ma lo vedi da tante altre cose che sta diventando un giocatore importante. Pensa sia al presente che al futuro è poi si trova a giocare in una società propensa da tempo a far crescere i giovani. Il Sassuolo concede opportunità ai giovani, è una situazione ideale”.

Raspadori ha pure parlato del Sassuolo, ma anche del compagno Scamacca, con cui divide la figurina dei ‘nuovi’ azzurri: “Lo conosco da parecchio tempo e con lui mi trovo alla grande, ha tanta voglia di migliorarsi come me. La nostra fortuna è quella di essere in una società che dà tante possibilità ai giovani, ci permette di poter sbagliare e poi ci dà altre occasioni: questo è ci permette di migliorarci”. L’ultima battuta è sull’università: “Tutto bene, il prossimo esame è a biochimica a inizio febbraio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA