Modena, ora rialzati e batti il Tours

Dopo la grande delusione per la sconfitta contro Piacenza Bruno e compagni devono ribaltare l’1-3 subito in Francia

Francesco Cottafava

Era difficile immaginare, solamente poche settimane fa, che la gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Cev avrebbe segnato un bivio per l'intera stagione di Modena Volley. Invece è proprio così. Dopo la sconfitta 3-1 nella gara di andata contro il Tours, e la sconfitta contro Piacenza nei quarti di finale di Coppa Italia, la gara di questa è di vitale importanza. L'uscita di scena anche dalla Coppa Cev sarebbe un disastro sotto molti aspetti per la società giallobù, una società che chiede delle risposte ai proprio giocatori questa sera. La missione però non sarà facile perché la Leo Shoes si è complicata tremendamente la vita nella gara di andata, perdendo 3-1 in terra francese. Per riuscire a qualificarsi per i quarti di finale, la Leo Shoes in prima battuta battere il Tours 3-0 o 3-1, per poi spuntarla anche al golden set.


Il Tours è una squadra ostica, compatta, che gioca bene e ha qualche individualità di alto livello (come l'ex Tillie), quindi Modena dovrà mettere in campo una prestazione convincente e sicuramente superiore a quella fatta vedere contro Piacenza. Ci si aspetta anche una reazione emotiva da Bruno e compagni che hanno visto sfumare, solo tre giorni fa, il primo obiettivo stagionale, perché la final four di Coppa Italia la potranno seguire solamente dai propri divani di casa. Arbitreranno la gara di questa sera il belga Bjorn Willems ed il bulgaro Ilian Georgiev.

PERRY CI CREDE

In casa Tours ha parlato della sfida il libero australiano Luke Perry: «Modena è un bel posto per giocare a pallavolo, siamo molto emozionati. Sarà sicuramente una partita dura ma noi vogliamo passare il turno. Penso che proveranno a metterci molta pressione, sia al servizio che con la loro fisicità in attacco. Reagiranno con grande forza alla gara di andata, lo sappiamo e siamo pronti. Però abbiamo già vinto una volta contro di loro e proveremo a farlo per la seconda volta e conquistare il passaggio del turno».

SESTETTI

Modena non può perdere questa partita e deve, necessariamente, vincere quattro set (di cui l'ultimo, il golden set) se vorrà continuare la sua avventura in Europa, ecco perché Giani non può permettersi dei cambi nel sestetto titolare e riproporrà il sestetto sceso in campo contro Piacenza. Bruno e Nimir a comporre la diagonale principale, Leal e Ngapeeh in posto 4, al centro Mazzone con Stankovic e, infine, Rossini nel ruolo di libero.

Il Tours invece dovrebbe rispondere con il sestetto titolare, ovvero quello che all'andata è riuscito nell'impresa di battere Modena 3-1 formato da Coric al palleggio, uno tra Graziano e Derouillon opposto, Tillie e Palonski martelli, Teryomenko e Nascimento centrali, libero Perry.