Contenuto riservato agli abbonati

Modena calcio, Silvestri vuole ripetersi: «Spero di fare come con la Spal»

«A Ferrara tanti confermati, innesti importanti e ci trovammo in serie A. La B è un campionato diverso ma questo gruppo è forte e può progettare un’altra grande annata. E puntiamo alla Supercoppa» 

E’ stato uno dei grandi pilastri nella difesa molto spesso imperforabile del Modena, la migliore del girone B di serie C con sole 25 reti subite in 38 giornate. Tommaso Silvestri, che insieme a capitan Pergreffi ha formato una coppia di assoluta affidabilità e sicurezza, è ora concentrato sulla Supercoppa di serie C che per i gialli inizierà il prossimo 7 maggio: “E’ sicuramente una competizione che dà prestigio al lavoro svolto durante l’anno, l’affronteremo con massimo impegno. E’ una grande vetrina, proveremo a vincere e non vediamo l’ora di giocare. Speriamo di vedere ancora una volta il Braglia pieno”. Per chi ama il Modena, la stagione 2021/22 resterà indimenticabile: “Abbiamo festeggiato tanto in questi giorni, mi rendo conto giorno dopo giorno che è stato fatto qualcosa di bellissimo e ce lo siamo meritato. In allenamento ci divertiamo, ci impegniamo e non è mai mancato spirito di gruppo e serietà. E’ stato un anno di sacrifici in cui tutti hanno remato dalla stessa parte e alla fine queste cose pagano. Ho basato la mia carriera sul lavoro e alla fine sono stato sempre ripagato. Mi fa piacere aver ricevuto tanti bei messaggi, i tifosi hanno apprezzato anche il mio lato umano per aiutare la squadra e ne sono veramente felice”. Il classe ‘91 ha inoltre ripercorso i momenti più belli del campionato appena terminato, con uno sguardo già rivolto al futuro e alla prossima stagione in serie cadetta: “Penso soprattutto al filotto di quattordici vittorie consecutive e al derby di ritorno a Reggio. In entrambi i casi, abbiamo dato un segnale forte a tutto l’ambiente. Che B mi aspetto? Ho giocato in quella categoria con la Spal e dico che vincere non è mai facile, però può aiutare parecchio la forza del gruppo. A Ferrara buona parte dei ragazzi erano stati confermati dalla C e questo fattore ha rappresentato per l’allenatore un grande aiuto. Molti automatismi erano ben oliati, ci conoscevamo e i giocatori aggiunti successivamente erano prima di tutto grandi persone. Quell’anno dovevamo salvarci e invece abbiamo fatto qualcosa di incredibile andando in A. Io mi auguro che si possa ripetere una grande stagione, ma sarà comunque difficile perché la B è tutto un altro campionato. Quello che abbiamo dimostrato quest’anno credo però vada oltre e che sia di buon auspicio per disputare una super annata”. Le idee di Silvestri sono molto chiare: “Il nostro obiettivo sarà quello di dare fastidio a qualsiasi avversario. Ho grande fiducia nel lavoro che farà la società, hanno già dimostrato serietà e competenza. Sono molto entusiasta e fiducioso sull’anno che verrà”.
 
VIA ALLA SUPERCOPPA
 
Oggi alle 16.30, al San Nicola, andrà in scena il primo match della Supercoppa di serie C tra Bari e Sudtirol. In caso di vittoria dei pugliesi, sabato 7 maggio i canarini affronteranno in trasferta il Sudtirol mentre con il pari o il successo degli altoatesini, la Banda Tesser ospiterà il Bari al Braglia.