Contenuto riservato agli abbonati

Club la Meridiana, serata di gran gala a Modena: il Coni ha festeggiato i suoi campioni

Arianna Ferrentino, Elisa Iorio ed Erika Piancastelli premiate con la prestigiosa medaglia d’argento al valore atletico

MODENA. Serata di grande gala al club La Meridiana che ieri sera ha ospitato la consegna delle Stelle al merito sportivo, delle Palme e delle medaglie al valore atletico da parte del CONI Di Modena ai propri sportivi più meritevoli. A fare gli onori di casa il presidente regionale del CONI Andrea Dondi e il delegato del CONI modenese Ubaldo Roberto Gianaroli.

«È bellissimo – commenta il presidente Dondi – festeggiare atleti, società e dirigenti che hanno speso tanto tempo nelle realtà sportive modenesi e portato importanti risultati alla città. Dopo due anni di assenza causa Covid, tornare con questa cerimonia in presenza è un ottimo segnale. Nell’ultimo anno abbiamo avuto numeri in aumento in tutte le discipline, in futuro vogliamo investire sempre di più in manifestazioni che catalizzino l’arrivo di turisti e anche in strutture ed impianti».


Sono tre gli atleti e le atlete modenesi premiate con la medaglia d’argento al valore atletico: Arianna Ferrentino, campionessa europea pattinaggio artistico a coppie, Elisa Iorio, terza classificata al Mondiale di ginnastica artistica nel concorso generale a squadre, ed Erika Piancastelli, campionessa europea di softball.

Di seguito, invece, gli atleti premiati con la medaglia di bronzo al valore atletico. Fabrizio Agliolo Gallitto (campione italiano di nuoto pinnato 4X100 e 4X200), Gianluca Allegretti (terzo classificato agli Europei e campione italiano nuoto pinnato 400, 800, 1500, 2000 e staffette), Vittorio Fausto Bardelli (campione italiano di volo a vela nei 20 metri), Riccardo Bregoli (campione italiano di golf e nazionale dilettanti March-Play), Davide De Maria (campione italiano di Kung FuWushu , specialità Tau Quan e Tai Yuan), Francesco Fullin (campione italiano di Acrobazia a motore individuale nella categoria Sportsman), Alice Levratti (campionessa italiana di tiro alla targa all’aperto compound a squadre), Matteo Panini (campione italiano di auto storiche velocità), Luca Ricci (campione italiano di bocce, specialità raffa a coppie), Michele Russo (campione Italiano di nuoto pinnato, 1000 bipinne e staffetta 4x100 bipinne mista), Sara Tonelli (campionessa italiana di nuoto pinnato staffetta 4x200) e Marcello Bombardi (campione italiano di arrampicata sportiva lead e boulder).

«Condivido la passione del nuoto pinnato con mio papà – racconta un’emozionata Sara Tonelli – è lui che me l’ha trasmessa».

Emozione che si legge nei volti di tutti i presenti: «Bellissimo ricevere questo premio – dice Alice Levratti – sono diventata una sportiva grazie al compound, dove l’arco usa un sistema di carrucole».

Per quanto riguarda la Stella al merito tecnico, il riconoscimento più prestigioso, quella d’oro, va a Flavio Pivetti: dirigente dal 1963, è stato presidente del Modena Baseball, delegato provinciale della Federazione Baseball per Modena, consigliere regionale della FIBS e arbitro federale giovanile.

«È bello riavere a Modena il grande baseball – commenta Pivetti, quasi commosso per la premiazione – e sono felice di aver fatto parte della storia modenese di questo sport».

A Paolo Oleari, direttore tecnico della sezione judo Fijlkam dell’Emilia-Romagna va la Palma d’Oro al merito tecnico. L’unica Stella d’argento del 2018 va a Bruno Bassoli, dirigente della Federazione di atletica leggera dal 1962, mentre l’unica del 2019 va a Maurizio Andreoli, consigliere della FederBocce. È Tiziano Aleotti, invece, socio fondatore e presidente della Pico Mirandola dal 2014 al 2018 e delegato provinciale della Federazione Italiana Pallacanestro, l’unico premiato con la Stella di bronzo 2018. Di seguito, infine, i dirigenti e le società premiate con la Stella di bronzo 2019: Franco Angeli (dirigente e giudice di gara della Federazione di Atletica Leggera), la società Avia Pervia di pentathlon e triathlon e l’Associazione Provinciale Cronometristi.