Contenuto riservato agli abbonati

Modena volley: non solo Giulia per la nuova era della pallavolo

Colpo di scena alla presentazione del nuovo assetto societario Gabana presidentessa, ma spunta Michele Storci: sarà il suo vice

MODENA Giulia Gabana è la nuova presidentessa di Modena Volley. Michele Storci, direttore operations di Atlantic Fluid Tech, sarà invece è il vice. È stata svelata ieri pomeriggio la nuova compagine societaria di Modena Volley, con Giulia Gabana che ha rilevato la società dalle mani di Catia Pedrini e ha accolto al suo fianco Storci, che dal 2019 era uno degli sponsor della società gialloblù. Dopo lunghe settimane di silenzio, la nuova presidentessa gialloblù si presenta.

«Non è stato periodo facile, anzi molto impegnativo, perché la cessione di una società di prestigio come Modena Volley non va presa con leggerezza. Sono legatissima a Catia che in questi 5 anni mi ha aiutato molto, da lei ho imparato un sacco di cose. Se Modena Volley oggi è quello che è, gran parte merito suo. Sono onorata di presentarvi Michele come vice presidente, una persona in gamba, appassionata e lungimirante. Ci siamo trovati subito in sintonia, sono entusiasta di dare vita a questo nuovo progetto. Mi dispiace solo aver letto un parallelismo con Montichiari, ma qua la situazione è completamente diversa e all'epoca avevo solo 26 anni».


Giulia Gabana passa poi a parlare della trattativa con Vinci, usando parole molto dure.

«Usciamo da un mese e mezzo dopo una trattativa inconsistente. Catia e Vinci hanno iniziato una trattativa molto complicata, impegnativa, non solo per gli aspetti economici. Catia ci teneva a passare il testimone a qualcuno che mostrasse di avere una progettualità solida. Quando ci siamo resi conto che mancavano le basi, la trattativa si è arenata. Sto cercando di essere il più equilibrata possibile, non vorrei aprire parentesi sconvenienti per tutti. Come è arrivato Vinci? Ha sentito che Catia voleva vendere, quindi si è palesato. Ci sono state alcune incomprensioni, anche se non conosco il reale motivo per cui è saltata. Abbiamo anche riprovato ad aprirla con una nuova variante, ma ci siamo resi conto che non era buona strada da percorrere. Come si dice “quando si chiude una porta si apre un portone...».

Queste invece le parole di Michele Storci, vice presidente di Modena Volley.

«Siamo entrati dentro il Modena Volley, come sponsor, tre anni fa, se adesso diventiamo soci è evidente che ci siamo trovati benissimo. Non è un segreto che ci piace Modena, il nostro territorio, e la pallavolo, ma è stata Giulia a convincerci. Ci ha proposto un progetto che ci ha convinto subito. In questo momento siamo a posto così, non abbiamo bisogno di soci, perché quanto serve per mandare avanti l'azienda c'è già, abbiamo garantito la sostenibilità di questa azienda. E' chiaro che in futuro ascoltiamo eventuali proposte, ma solo persone con cui condividiamo una visione. In ogni caso il nostro obiettivo è chiaro, vogliamo che Modena diventi una squadra vincente. Come sono divise le quote? Noi abbiamo la minoranza, Giulia la maggioranza». l