Sassuolo ko con il Milan in un match da record

I neroverdi perdono 2-1 contro la capolista che sfrutta il gol del vantaggio realizzato da Leao dopo appena 6 secondi

REGGIO EMILIA. Sarebbe potuta essere una bellissima partita giocata alla pari ma si sa che il calcio non è una scienza esatta e così il Sassuolo deve inchinarsi al Milan (2-1) senza praticamente mai avere la forza di reagire. Certo, i rossoneri sono una squadra solida, che lascia poco spazio alle iniziative neroverdi ma certamente trovarsi sotto dopo appena sei secondi non ha agevolato il gruppo di De Zerbi.

La sfida del Mapei, infatti, si sblocca con il gol più veloce della storia del calcio italiano: lo segna il portoghese, chiamato a sostituire l'infortunato Ibrahimovic e che premia la scelta di mister Pioli.

Il Sassuolo è così costretto a mostrare il fianco alla capolista che negli spazi larghi si esalta. Potrebbe festeggiare a metà primo tempo il 2-0 ma un fuorigioco millimetrico di Leao smorza la gioia del gol a Chalanoglu, fermato dal Var. Ma nulla può al 26' quando Hernandez si dimostra tra i terzini sinistri più forti del mondo: accellerata devastante sulla fascia mancina, avversari seminata, palla appoggiata all'indietro per Saelemaekers e palla in rete per il 2-0 che chiude la gara. Nella ripresa il Sassuolo mette minuti importanti nelle gambe di Caputo, la cui assenza inizia a farsi sentire, mentre Pioli cerca di centellinare Tonali, togliendolo per una botta.

Ripresa in cui sono i portieri ad essere protagonisti con Donnarumma e Consigli risolutivi su alcune conclusioni degli attaccanti avversari fino alla punizione di Berardi del definitivo 2-1.

La curiosità sul gol di Leao.

Un gol dopo poco più di secondi, sei e undici centesimi per l'esattezza. Un lampo quello di Rafael Leao che lancia nella storia della calcio e in particolare della Serie A l'attaccante portoghese di origini angolane. La sorte ha assegnato al numero 17 rossonero il primato del massimo campionato italiano detenuto fino a ieri da Paolo Poggi, che in un Fiorentina-Piacenza del 2001 aveva segnato dopo 8,1 secondi. Il gol del portoghese, inoltre è anche il più veloce anche nella storia tra i top 5 campionati europei. Quello di Leao non è però il gol più veloce della storia del calcio: a chi spetti l'onore del goal più rapido mai siglato è una questione ampiamente dibattuta nella "dottrina calcistica": nel 2009, Nawaf Al Abed andò a segno per il Al-Hilal solo dopo due secondi grazie ad un lancio di sinistro direttamente dal calcio d'inizio, portandosi avanti contro Al-Shoulla nella Coppa Prince Faisal U-21. Il Al-Hilal fu in seguito sanzionato per non aver rispettato il regolamento schierando sei giocatori di età superiore ai 21 anni nel corso della competizione. Rimane, così, da ponderare se il gol, ed il relativo record, valga ancora o meno.

Anche Gavin Stokes, in forza al Maryhill, può affermare di aver segnato il gol più veloce della storia del calcio (2,1 secondi), grazie alla palla imbucata nell'angolo alto della porta partendo direttamente dal calcio d'inizio nella partita contro il Clydebank, valevole per la Prima Divisione della Super League della Scozia occidentale.

E' stato Marc Burrow a segnare il goal più veloce dell'Inghilterra, mentre con la maglia del Cowes Sports Reserves segnava nella porta dell'Eastleigh Reserves (Lega del Wessex 2014) dopo soli 2,56 secondi.

Detto ciò e considerata la difficoltà di dare l'ufficialità a primati stabiliti in campionati minori, il libro del Guinness dei Primati indica Ricardo Olivera come marcatore del gol più veloce di sempre, grazie alla rete segnata dopo 2,8 secondi con la maglia del Rio Negro Capital contro Soriano Interior, il 26 dicembre 1998, partita delle divisioni minori uruguaiane. Questo primato rimane quindi ancora in discussione.

Per quanto riguarda il gol pi veloci segnati nei principali campionati di calcio, è la MLS americana uno dei campionati a vantare il gol più veloce della storia recente. Nella partita del 2015 tra New York Red Bulls e Philadelphia Union, Mike Grella si è fatto trovare nel posto giusto al momento, o meglio, al secondo giusto, avventandosi su un passaggio a vuoto nato dal calcio d'inizio e iniziando la sua galoppata verso l'area avversaria, mandando poi la palla in rete a soli 7 secondi dal via.

Il goal più veloce della Liga spagnola risale alla stagione 2007/2008, con la rete di Joseba Llorente per il Real Valladolid dopo soli 7,22 secondi: l'attaccante ha raccolto il passaggio del compagno di squadra Victor e ha beffato il portiere dell'Espanyol Inaki Lafuente. Seydou Keita arrivato a soli 440 millisecondi dall'impadronirsi del record quando nel 2014, indossando ancora la maglia del Valencia, sfruttò uno sciagurato retropassaggio di Marco Torsiglieri prima di andare a rete.

Dopo 27 anni, Michel Rio continua a detenere il record per il goal più veloce della Ligue 1 francese. La sua rete risale alla partita tra l'SM Caen e l'AS Cannes del 1992, terminata 3 a 1, gara nella quale l'SM Caen and in vantaggio dopo soli otto secondi.

A proposito di gol lampo ai Mondiali di calcio, il record appartiene al turco Hakan Sukur, in gol dopo 15" nella finale 3-4 posto contro la Corea del Sud nella rassegna iridata del 2002.