Imola è pronta a "scippare" Vasco Rossi a Modena: "Avete problemi? Ci pensiamo noi e raddoppiamo gli show..."

Mentre a Modena un piccolo gruppo di ambientalisti, supportato da alcuni media, storce il naso e cerca di impedire l'evento principale del 2017, a Imola c'è chi fiuta l'affare e si fa avanti... "Imola è la sua seconda casa..."

MODENA. A Modena  c'è qualcuno si storce il naso per L'impatto del concerto di Vasco Rossi annunciato al parco Ferrari per l'estate 2017?  No problem c'è chi è gia pronto a fare ponti d'oro pur di avere l'evento degli eventi nell'estate 2017.

Si tratta di Imola che si dice ben pronto a ospitare lo show di Vasco Rossi per i 40 anni di carriera. Tutto nasce dai post su facebook di alcuni ambientalisti preoccupati per l'impatto chje lo spettacolo potrebbe avere sul Parco Ferrari. (che gli organizzatori - va specificato per inciso - hanno detto che sarà tutelato al massimo per impedire qualsiasi problema).Post subito cavalcati da alcuni media locali.

E così, come è logico che sia, c'è chi si dice  già pronto a cogliere le occasioni e le sue potenzialità ed è pronto a farsi avanti. Del resto La festa dei 40 anni di carriera di Vasco Rossi è già vista come l'evento degli eventi dell'estate 2017. Di quelli che ogni città farebbe a gare per avere.

"Rimaniamo sconcertati dalla scarsa accoglienza che alcuni modenesi hanno riservato a Vasco. Infatti, si sono levate immediatamente molte polemiche di residenti e di associazioni ambientaliste, che ritengono inidoneo il parco modenese scelto per la manifestazione", evidenzia la (giovane) lista civica consiliare Insieme si vince, per iniziativa del consigliere Nicolas Vacchi e del presidente Andrea Zucchini.

Che incalzano: "come il reggiano Campovolo è per Ligabue una 'seconda casa', è ugualmente vero che la 'Casa' del grande vasco Rossi è imola, basti pensare ai grandi concerti del 1998 e 2005" e al loro sold out. Così, Vacchi e Zucchini dicono ora che l'autodromo "Ferrari", non il parco, dovrebbe essere pronto per accogliere di nuovo Vasco in grande stile. "La nostra amata imola e la mitica curva rivazza sono pronti ad ospitare il concerto accogliendo vasco e la sua band a braccia aperte. Soprattutto se 'l'accoglienzà a modena dovesse essere quella delle querule lamentele di chi non comprende il grande valore di questi eventi musicali, risorsa culturale, sociale ed economica". Insistono consigliere e presidente: "il circuito di imola ha una capienza stimata circa a quota 100.000 Persone, e in un unico concerto il rocker di Zocca ci starebbe stretto: ma la soluzione sarebbe comunque arginabile, organizzando due date".

MODENA SI OPPONE BLINDA LO SHOW  Modena però il Pd 'blinda' lo show di Vasco: "il concerto per i 40 anni di carriera sarà un grande evento e Modena, sono sicura, saprà gestirlo al meglio", promette il segretario provinciale dem Lucia Bursi. Sotto la Ghirlandina  Italia Nostra rilancia l'area di Ponte Alto come possibile location del concerto di vasco rossi l'1 luglio del 2017; quell'area "è gestita dal pd che l'ha in affitto dalla società proprietaria. Figuratevi- dice Bursi- se non vorremmo ospitare Vasco Rossi proprio noi che abbiamo scelto 'siamo solo noi' come slogan della nostra campagna 2016 di adesione al partito modenese, una sottolineatura dei nostri valori e un omaggio al nostro conterraneo".

Tuttavia, precisa Bursi, "spetta all'amministrazione decidere, sulla base delle valutazioni che solo chi ha un quadro completo della situazione può compiere, qual è la location più opportuna per ospitare un grande evento che porterà il nome di modena sulla scena musicale nazionale e internazionale". Ciò detto, "dispiace che ogni volta che la città si appresta a intraprendere un grande progetto immediate nascano le critiche preventive. Il concerto di vasco rossi sarà un grande evento e modena, sono sicura, saprà gestirlo al meglio".