Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Al castello di Levizzano la settima Terre di Vite

Torna al castello di Levizzano di Castelvetro “Terre di vite”. La manifestazione, divenuta punto di riferimento a livello nazionale per gli appassionati di vino e giunta alla settima edizione, si...

CASTELVETRO. Torna al castello di Levizzano di Castelvetro “Terre di vite”. La manifestazione, divenuta punto di riferimento a livello nazionale per gli appassionati di vino e giunta alla settima edizione, si svolgerà sabato 14 e domenica 15 ottobre e ospiterà, insieme a circa ottanta produttori provenienti da tutta Italia, anche il direttore della rivista “Porthos” Sandro Sangiorgi che con Francesco Ferreri, vignaiolo di Pantelleria, condurrà una conversazione sull’armonia, tema di questa s ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTELVETRO. Torna al castello di Levizzano di Castelvetro “Terre di vite”. La manifestazione, divenuta punto di riferimento a livello nazionale per gli appassionati di vino e giunta alla settima edizione, si svolgerà sabato 14 e domenica 15 ottobre e ospiterà, insieme a circa ottanta produttori provenienti da tutta Italia, anche il direttore della rivista “Porthos” Sandro Sangiorgi che con Francesco Ferreri, vignaiolo di Pantelleria, condurrà una conversazione sull’armonia, tema di questa settima edizione.

Prevista anche la presentazione del libro “Tutti lo chiamano Lambrusco” scritto da Camillo Favaro, anche lui presente alla manifestazione. «Anche quest’anno siamo pronti ad offrire al pubblico un’esperienza di qualità, nella ferma convinzione che il vino sia un bene culturale a tutti gli effetti» afferma Barbara Brandoli, sommelier, presidente dell’Associazione Divino e organizzatrice dell’evento.

“Terre di vite” si svolgerà attraverso la degustazione libera dei prodotti, spazi musicali, affidati al pop-jazz di Flavio & Silvia duo (sabato) e a quelle del duo chitarristico Thomas Romano e Gabriele Bolognesi (domenica). Nella due giorni della manifestazione le sale del castello ospiteranno un percorso espositivo con le opere di Giovanni Ferrari, scultore di Pavullo nel Frignano e non mancheranno banchi dedicati alle produzioni d’eccellenza del territorio. I banchi di assaggio saranno aperti dalle 15 alle 21 di sabato e dalle 11 alle 20 di domenica.

Sara Donatelli