Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Luci e fascino di Venezia nella pittura di Cossalino

È una pittura che si trama di ricordi quella che Ferdinando Viglieno Cossalino presenta, fino al 3 agosto, nell’ex Ghiacciaia di Montese. Una mostra, organizzata da Forum Artis Museum dove ogni opera...

È una pittura che si trama di ricordi quella che Ferdinando Viglieno Cossalino presenta, fino al 3 agosto, nell’ex Ghiacciaia di Montese. Una mostra, organizzata da Forum Artis Museum dove ogni opera si connota di un colore che diventa senso e misura di una realtà che l’artista torinese serba nel cuore. L’immagine acquista una sobrietà di tono, capace di trattenere una morbida luce e diventare creatività pura. Una singolare testimonianza della memoria di luoghi, come Venezia, di cui l’artist ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

È una pittura che si trama di ricordi quella che Ferdinando Viglieno Cossalino presenta, fino al 3 agosto, nell’ex Ghiacciaia di Montese. Una mostra, organizzata da Forum Artis Museum dove ogni opera si connota di un colore che diventa senso e misura di una realtà che l’artista torinese serba nel cuore. L’immagine acquista una sobrietà di tono, capace di trattenere una morbida luce e diventare creatività pura. Una singolare testimonianza della memoria di luoghi, come Venezia, di cui l’artista coglie chiese , ponti, particolari di palazzi storici recuperati nella profondità della memoria. “La prima volta che vidi Venezia – dice il pittore – ne rimasi affascinato. La laguna, le nubi… creavano un’atmosfera unica e mutevole: era un incantesimo”. Un incantesimo che Viglieno Cossalino, diplomato all’Accademia Albertina di Torino (ha insegnato al Liceo Artistico di Savona e Cuneo), ha voluto imprimere anche alle sue composizioni fatte di oggetti in vetro e ceramica. —