Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Fiumalbo, “Raffinati virtuosismi” per un duo di chitarra e flauto

Giulio Tampalini e Stefano Maffizzoni sono i protagonisti all’oratorio di San Michele, il concerto è il penultimo appuntamento della rassegna Note e Arte nel Romanico

FIUMALBO. Alle 17 di oggi, presso l'Oratorio di San Michele, appuntamento con il decimo e penultimo concerto della rassegna Note e Arte nel Romanico che si concluderà il 17 agosto a Castello di Riolunato. Protagonisti del concerto a San Michele saranno il flautista Stefano Maffizzoni e il chitarrista Giulio Tampalini che, con il programma “Raffinati virtuosismi”, proporranno un viaggio musicale fra il classico e i tanghi argentini.

Stefano Maffizzoni, nato a Roma nel 1973, si è diplomato a so ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

FIUMALBO. Alle 17 di oggi, presso l'Oratorio di San Michele, appuntamento con il decimo e penultimo concerto della rassegna Note e Arte nel Romanico che si concluderà il 17 agosto a Castello di Riolunato. Protagonisti del concerto a San Michele saranno il flautista Stefano Maffizzoni e il chitarrista Giulio Tampalini che, con il programma “Raffinati virtuosismi”, proporranno un viaggio musicale fra il classico e i tanghi argentini.

Stefano Maffizzoni, nato a Roma nel 1973, si è diplomato a soli 16 anni perfezionandosi con eccellenti maestri all’Accademia Chigiana di Siena e all’International Sommerakademie Mozarteum Salzburg. In veste di solista ha suonato con numerose orchestre fra le quali la State of México Symphony Orchestra, Albuquerque Symphony Orchestra, Hong Kong Sinfonietta, I Solisti Veneti, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Symphony Orchestra of Bulgaria National Radio e altre. Protagonista in prestigiose sedi come la Royal Albert Hall di Londra, Guangdong Xinghai Symphony Hall (Cina), Pantheon di Roma, Royal Durst Theatre (Washington). Gli sono state dedicate numerose composizioni di musica contemporanea tra cui “Leggermente” vincitrice del XXI Concorso Internazionale di Winthertur e il “Doppio Concerto per flauto, pianoforte e orchestra 37a” di Sergio Calligaris, eseguito in prima assoluta con l’Orchestra de “I Solisti Veneti” diretta da Claudio Scimone. Attualmente è docente della cattedra di flauto presso il Conservatorio “Giuseppe Nicolini” di Piacenza. È inoltre ideatore dello spettacolo “Concerto d’Amore in Versi” insieme all'attore Fabio Testi.

Giulio Tampalini, è stato vincitore di alcuni dei maggiori concorsi internazionali di chitarra, a cominciare dal primo premio al Concorso “Narciso Yepes” di Sanremo, al T.I.M. di Roma nel 1996 e nel 2000 e al “De Bonis” di Cosenza, fino ai premi ottenuti al “Pittaluga” di Alessandria, al “Fernando Sor” di Roma e al prestigioso “Andrès Segovia” di Granada. Nel 2001 ha partecipato al Concerto di Natale in Vaticano in onore del Papa. Numerose sono le sue collaborazioni musicali, tra cui quella con le prime parti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano. Nel 2003 il suo doppio CD “Francisco Tarrega: Opere complete per chitarra” (Edizioni Concerto) è stato premiato con la Chitarra d’Oro al VI Convegno Internazionale di Chitarra di Alessandria come miglior CD dell’anno. Giulio Tampalini è docente di chitarra presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi-Tonelli” di Modena ed è regolarmente invitato a tenere corsi e masterclass in tutta Italia e all’estero. Recentemente si è esibito in Cina da solista con l’Orchestra Sinfonica di Wuhan con la quale ha ottenuto uno straordinario successo.

L'ingresso al concerto è gratuito. La Chiesa e la località di San Michele si raggiungono da Pievepelago, seguendo le indicazioni dal centro del paese oppure, provenendo da Modena, sarà sufficiente non entrare in Pievepelago ma proseguire verso l'Abetone e, alla rotonda in corrispondenza degli impianti sportivi, tenere le indicazioni per San Michele. —