Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il centro di Castelvetro torna al ‘500 con la Dama Vivente

Ritorna l’appuntamento con la storia a Castelvetro in occasione della manifestazione “La Dama Vivente”, domani e domenica per le vie del centro storico tra partite con scacchi viventi e...

CASTELVETRO. Ritorna l’appuntamento con la storia a Castelvetro in occasione della manifestazione “La Dama Vivente”, domani e domenica per le vie del centro storico tra partite con scacchi viventi e corteo storico ispirato al ‘500. La particolarità di questo evento, a cadenza biennale che si ripete ormai da 50 anni risiede proprio nella partita, giocata con pedine viventi sulla scacchiera che pavimenta la piazza del centro storico di Castelvetro. Inoltre, la festa è l’occasione per rievocare ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTELVETRO. Ritorna l’appuntamento con la storia a Castelvetro in occasione della manifestazione “La Dama Vivente”, domani e domenica per le vie del centro storico tra partite con scacchi viventi e corteo storico ispirato al ‘500. La particolarità di questo evento, a cadenza biennale che si ripete ormai da 50 anni risiede proprio nella partita, giocata con pedine viventi sulla scacchiera che pavimenta la piazza del centro storico di Castelvetro. Inoltre, la festa è l’occasione per rievocare i festeggiamenti che i marchesi Rangone riservarono al poeta Torquato Tasso rifugiato in paese nel 1564. I vestiti vengono realizzati a mano su modelli d’epoca che si potranno ammirare anche durante il corteo storico, con un centinaio di figuranti che si terrà sia domani che domenica all’imbrunire, a seguire, alle 20.30 in entrambe le serate si terrà la Dama Vivente, con la partita affidata alla tecnica di due mossieri mentre un giullare aiuterà le pedine a muoversi tra le caselle con la voce narrante del cerimoniere Simone Maretti. A capo dell’organizzazione, oltre all’amministrazione con il sostegno della Regione, l’associazione “Dama Vivente - il ‘500 a Castelvetro” che da 25 anni porta avanti questa tradizione. Tutti gli abiti esposti e indossati dai figuranti sono ricamati a mano e durante la festa sarà possibile ammirare la collezione “Fili d’oro a palazzo” nella mostra permanente nel centro storico del paese. —