Modena. L’arte racconta le passioni Opere di autori modenesi tra Otto e Novecento

Mostra allestita all'ex Aem da domani al prossimo 8 gennaio

MODENA. Emozioni e sentimenti, dalla rabbia al dolore, dall’amore alla gioia e alla malinconia, sono al centro di una mostra che vede insieme Gallerie Estensi, Musei civici e Assicoop Unipol Sai.

Modena, all'ex Aem "Passioni. Emozioni e sentimenti tra 800 e 900"

Si tratta di “Passioni. Emozioni e sentimenti tra ‘800 e ‘900”, da domani all’8 gennaio all’Aem - Laboratorio Aperto di via Buon Pastore (ingresso gratuito): sessantadue opere di artisti modenesi, con alcune vere e proprie “chicche”, scelte da un vasto patrimonio e allestite in spazi che richiamano la costruzione dell’antico Castel del Monte.

La prima sezione presenta alcuni nudi di notevole spessore come il Filottete di Adeodato Malatesta e Vittorio Magelli mentre la seconda focalizza l’attenzione sulla cognizione del dolore attraverso Eugenio Zampigni e Giovanni Muzzioli. Lo spazio relativo ai corpi dolenti si apre con una magnifica tela di Gaetano Bellei contornata da statue di Ermenegildo Luppi, lavori che introducono ai “sospiri amorosi” di Albano Lugli, Ernesto Parmeggiani e Alberto Artioli. Gli affetti familiari sono richiamati da sempre da Malatesta, ma anche da Bruno Semprebon mentre a occuparsi di “sorrisi” sono Muzzioli, Bellei ed Evaristo Cappelli. La malinconia dell’anima vede al centro le sculture di Vittorio Magelli e Giuseppe Graziosi. Per i curatori e la direttrice dell’Estense Martina Bagnoli «la mostra continua nel solco del rapporto tra pubblico e privato» mentre l’assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi segnala la “nuova” sede espositiva dell’ex Aem dove in passato sono state allestite “Passaggi” e la Macchina Modenese di Aldo Rossi. L’amministratore di Assicoop Modena&Ferrara UnipolSai Assicurazioni, Franco Baraldi, infine, dice che «Assicoop festeggia i suoi primi 50 anni di attività mentre la nostra raccolta parte nel 2003 e oggi comprende 800 opere». L’appuntamento è a cura di Gianfranco Ferlisi, Francesca Piccinini, Luciano Rivi con progetto espositivo di Fausto Ferri. Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18. In rassegna anche filmati curati da Giulia Pieretti del Laboratorio Aperto. — . S.L.