Contenuto riservato agli abbonati

Modena, grandi interpreti in Duomo per il Concerto di San Geminiano

Wenzel Fuchs dei Berliner Philarmoiker  e il mezzosoprano Francesca Provvisionato

 
MODENA. Oggi, 26 gennaio, alle ore 16, si terrà il consueto Concerto di San Geminiano, che quest'anno, grazie anche al sostegno di Bper Banca, sponsor della stagione concertistica del Duomo, coinvolgerà grandi artisti di fama internazionale.
Protagonisti saranno Wenzel Fuchs, primo clarinetto dei Berliner Philarmoiker, il mezzosoprano Francesca Provvisionato, l'orchestra I Musici di Parma diretti da Daniele Bononcini, organista titolare e direttore artistico del Duomo.


Per la seconda volta negli ultimi 15 giorni un solista dei Berliner Philarmonoker, una delle più prestigiose orchestre del mondo, approda in Cattedrale, regalando alla città un'occasione rara di ascolto.
«Per gli appassionati – sottolinea Daniele Bononcini - è quasi inutile sottolineare l'eccezionalità dell'evento e dei protagonisti, i quali, nella cornice della cattedrale ornata a festa per il Patrono, proporranno pagine di musica, secondo uno schema che impronta tutta la Stagione».
«Abbiamo voluto legare il repertorio, che gli artisti di volta in volta propongono, alla liturgia del giorno in canto gregoriano. In questo concerto in particolare si tratta dell'antifona “Justus germinabit”, legata alle feste dei santi e dei confessori della fede. È una scelta artistica e insieme spirituale, per me necessaria e stringente: il Duomo, seppur coinvolto nel turismo e nella spettacolarità, resta sempre tempio liturgico».


In programma, oltre all'antifona proposta da Provvisionato, ci saranno brani di W.A.Mozart. Nell'ordine “Panis vivus” KV125 e “Exsultate Jubilate” KV165, mottetti per mezzosoprano e orchestra; quindi il famoso Concerto per clarinetto in la maggiore, KV 622, nel quale si potranno apprezzare la tecnica e la magistrale interpretazione di Fuchs. Il concerto, a ingresso libero, si terrà in navata. —