Teresa Mannino esce dall’armadio e scopre il mondo che va a rotoli

Stasera allo Storcjhi lo spettacolo “Sento la Terra girare” uno sguardo ironico sul nostro quotidiano

MODENA. A grande richiesta Teresa Mannino torna oggi, alle 21, al Teatro Storchi di Modena con il suo spettacolo “Sento la Terra girare” che racconta, con brillante ironia, come il mondo stia andando a rotoli.
Dopo essere stata chiusa in un armadio, la protagonista, uscendo, si scontrerà con i grossi mutamenti di quest'epoca.
Lo spettacolo è organizzato da Area Consulting, Entertainment Hub. Dopo “Sono nata il ventitré”, con cui ha raccontato la sua infanzia, la sua vita e come è cambiato il mondo attorno a lei, Teresa Mannino torna a teatro con il suo nuovo spettacolo, ispirato sempre dalla sua amata Sicilia. Uno sguardo sul mondo che affianca ad una grande ironia un’intelligenza acuta che riflette sui difetti della società in cui viviamo. Teresa Mannino ha scritto questo spettacolo insieme a Giovanna Donini, un testo semplice che ha saputo coniugare un tema importante come quello della salvaguardia dell’ambiente, con temi più “leggeri”, rendendo lo spettacolo ricco di argomenti e grazie alle doti di improvvisazione della Mannino la risata è garantita.

La comicità con la quale vengono affrontati i temi ambientali, sociali e culturali sembra portare il pubblico verso una sensibilizzazione maggiore, quindi nonostante l’importanza della materia, ben venga la risata. «Leggo che le cose stanno cambiando in modo radicale e velocissimo, gli animali si estinguono a un ritmo allarmante, come quando sono spariti i dinosauri 66 milioni di anni fa – spiega la Mannino - Nel mare ci sono più bottiglie di plastica che pesci, sulle spiagge più tamarri che paguri. Leggo che non c'è più acqua da bere e aria da respirare. Cose di pazzi. Parlo di cose tragiche di come ci stiamo avviando alla distruzione totale del pianeta, e non per fare la scienziata, ma per parlare di noi, dei nostri comportamenti. E devo dire che alla fine il pubblico sento che mi applaude in modo diverso dal solito, più partecipe e condiviso. Forse perché si riconosce. E non bastano le lampadine a basso consumo o la bicicletta al posto dell'auto a cambiare. È un problema politico. Va cambiato il modello di vita». Non riuscendo a porre rimedio, Teresa deciderà di richiudersi nell'armadio, ma quest'ultimo non sarà più lo stesso perché dall'interno si sentirà la terra girare. Il costo dei biglietti (che si possono acquistare prima dello spettacolo) è di 33 euro per la Platea e di 25 euro per la Galleria. —
N.C.