Alfabeto del futuro / A Modena la "rivoluzione" del cibo. Una serata evento ai Giardini ducali - Sessanta inviti per i lettori

Quale sarà il cibo del futuro? Come si produrrà? Come si consumerà e si distribuirà? Sono risposte decisive perché sostenibilità, lotta alla povertà, benessere animale, prevenzione delle malattie a tavola sono solo alcune delle parole chiave della sfida strategica, anzi vitale, che l’umanità si gioca... a tavola.

È una “rivoluzione del cibo” quella che ci attende. E tocca anche Modena dove il 15 settembre approderà “L’alfabeto del futuro”, il viaggio nell’innovazione del gruppo editoriale Gnn-Gedi (di cui fa parte la Gazzetta di Modena) per raccontare e, se possibile, anticipare ai lettori un mondo che nell’era digitale cambia vertiginosamente. Per coglierne le opportunità e non venirne travolti.



Questo viaggio prevede, a ogni tappa, anche un incontro pubblico con numerosi ospiti. A Modena il testimonial d’eccezione è lo chef pluripremiato Massimo Bottura, incarnazione vivente di una cucina che ha fatto della sperimentazione la sua cifra stilistica, creando piatti che esprimono una magica sintesi tra le ricette della tradizione e uno sguardo rivolto al futuro.

Ma a farsi sentire sul palco, in rappresentanza delle eccellenze di un territorio che nel campo dell’agrifood non teme né rivali né sfide innovative, ci saranno tante voci. A partire da quelle del presidente Stefano Bonaccini e del sindaco Gian Carlo Muzzarelli.

PARTECIPA AL NOSTRO SONDAGGIO SUL CIBO DEL FUTURO

All’incontro pubblico de “L’alfabeto del futuro” - che si terrà il 15 settembre con inizio alle 19, ai Giardini Ducali di Modena (e in caso di maltempo al teatro Storchi) e che sarà chiuso da un rinfresco con prodotti tipici - sono invitati anche i nostri lettori. Sessanta i biglietti di ingresso gratuito a disposizione. Prenotare il posto è molto semplice: basta andare sul sito www.gazzettadimodena.it sezione eventi alfabeto del futuro e cliccare su “ottieni” i biglietti.

Riceverete via mail un tagliando da consegnare all’ingresso. Una raccomandazione: tutti i nostri ospiti, per accedere alla serata, sono invitati a scaricare, stampare e compilare il modulo di autocertificazione (come previsto dalle norme anti Covid) che trovate sul sito e che andrà consegnato all’ingresso dei Giardini Ducali.