Il Natale di Macchioni: «Concerto in San Giorgio dedicato a tutti i sassolesi»

Il tenore, accompagnato dalla pianista Mirca Rosciani, porterà in scena il 18 dicembre in diretta live streamin

SASSUOLO. Il “nemo profeta in patria” viene ancora una volta cancellato: il giovane tenore sassolese Matteo Macchioni, dopo il grande concerto tenuto in piazzale Della Rosa, davanti al palazzo ducale, nel settembre scorso, per festeggiare il suoi primi dieci anni di carriera, sarà ancora in città il 18 dicembre per il “Concerto di Natale” in duomo.

Macchioni, accompagnato dalla pianista Mirca Rosciani, porterà in scena il 18 dicembre in diretta live streaming (evento gratuito a porte chiuse, a partire dalle ore 21) una serie di canti natalizi per un evento in collaborazione con il Comune di Sassuolo. Logicamente il concerto sarà a porte chiuse ma sarà possibile vederlo in hd sulla pagina Facebook ufficiale del tenore (www.facebook.com/matteomacchionitenore) e sulla pagina Facebook del Comune di Sassuolo (www.facebook.com/comunesassuolo).


«Siamo in un momento particolare – ha detto ieri il tenore sassolese – ma è giusto non perdere col filo conduttore con le persone, così come credo sia importante dare loro una alternativa al divano per le solite partite o per le solite serie tv. Inutile tacere sul mio stato d'animo che mi vede felice per questo nuovo momento di condivisione nella mia città che mi ha accolto con grande affetto poco più di due mesi fa, nel concerto davanti a palazzo ducale».

Il “Concerto di Natale” è nato da un’idea dello stesso tenore per regalare al pubblico un momento di gioia a ridosso delle festività natalizie. Nel mese di dicembre si sarebbe dovuto svolgere il tour dei “Concerti di Natale”, riproposto dopo il grande successo del 2019 e con l’aggiunta di altre suggestive e storiche chiese italiane, ma a causa dell’emergenza sanitaria il tour è stato cancellato. Per questo dicembre era previsto un tour che avrebbe attraversato le chiese più grandi di Torino, Padova, Modena, Bologna Firenze e Roma.

«Purtroppo, vista la situazione della pandemia da Covid-19, siamo stati costretti ad annullarlo, ma non volevo lasciare i miei fan e la gente senza un Natale in musica, volevo che la mia voce ci fosse comunque – ha aggiunto Macchioni – ed ho quindi progettato un evento totalmente in streaming nella chiesa di San Giorgio a Sassuolo, la mia città. Sarà trasmesso in tutto il mondo e tutti potranno vederlo e sentirlo gratuitamente. È una bella risposta e un modo per non abdicare al deserto culturale e musicale che ci sarebbe nel silenzio, nel semplice rinchiudersi aspettando tempi migliori. La tecnologia ci soccorre e io voglio coglierla appieno, per non far spegnere le note e la musica, nutrimento e sollievo all'anima delle persone, così provata e stanca in questi momenti. Il mio cuore è oltre l'ostacolo e lo dimostreremo al concerto di Natale 2020, a porte chiuse e in totale sicurezza, per tutti».

La scaletta del “Concerto di Natale” è già stata fissata e vedrà brani di grande popolarità come l'Ave Maria di Gounod , Amazing Grace di John Newton, l'intermezzo dalla Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, l'Ave Maria di Schubert, Silent Night di Franz Gruber, White Christmas di Irving Berlin, Sogno (Träumerei) di Schumann, Kinderszenen, l'Ave Maria di Gomez, per finire con Tu scendi dalle stelle di Sant'Alfonso Maria de' Liguori e Adeste Fideles. Poi ci sono i programmi del 2021, quelli che sono slittati ed altri che porteranno Macchioni in giro per il mondo. «Ripartirò da Copenaghen, in Danimarca – conferma – con “Così fa tutte” di Mozart ma per il resto del prossimo anno sarò davvero impegnato a girare il mondo con concerti che difficilmente verranno cancellati, anche per l'ormai prossimo arrivo dei vaccini che dovrebbero rimediare alla situazione attuale». —


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi