Contenuto riservato agli abbonati

Modena. «Addio Benji, ora sono B3N e con le mie canzoni vi racconterò chi sono»

Dopo un periodo difficile in cui ha vinto la depressione Benjamin Mascolo lancia il primo album «Ho scoperto la mia voce e, grazie alla mia ragazza, mi sono innamorato della California» 

MODENA. Inizia dalla “California” la carriera solista di Benjamin Mascolo. California come titolo dell’Ep sei brani inediti che vede la luce oggi. E California come luogo che è diventata la seconda casa di Benjamin, ora B3N, accanto all’amatissima Modena.



Dopo aver detto addio al duo Benji & Fede, Benjamin ha scelto di intraprendere questa nuova strada musicale cambiando anche il nome d’arte. Il giovane artista modenese pubblica oggi il suo “primo” progetto per l’etichetta discografica Warner Music Italy. L’Ep è soltanto la prima di due diversissime parti che andranno a formare un vero e proprio album d’inediti. Quattro album su quattro al numero 1, 1,7 milioni di follower a testa su Instagram, questi alcuni numeri del duo modenese Benji & Fede in dieci anni di carriera.

Ora è giunto il momento di scrivere un'altra storia, almeno per B3N che ha iniziato a lavorare a “California”due anni fa. Da allora, ha scritto moltissime canzoni: alcune rabbiose, altre tristi, altre ancora romantiche. Questa fase di scrittura ha portato alla luce i suoi sentimenti e l’ha aiutato anche a superare un periodo difficile della sua vita. «Un passo alla volta è tornato a splendere il sole – ha sottolineato - Ho messo in pausa ogni lavoro e rinunciato a soldi e contratti solo per poter riprendere in mano la mia vita. Ho dedicato tutte le mie energie a guarire da questa depressione, curando la mia mente e il mio corpo per tornare il Benjamin che conoscete».

Oggi cominci a scrivere un'altra storia.

«Diciamo che che in prosieguo di quella precedente, forse è solo un capitolo nuovo della mia vita. Sono molto felice ed entusiasta perché le sensazioni che provo adesso sono le stesse di quando è nato il primo album con Fede».

In coppia con Fede non riuscivi più ad esprimere le tue idee?

«Questo ha influito un po' ma con Fede c'è sempre stato un equilibrio che funzionava per entrambi. Adesso sono più libero di dire cose più personali perché riesco a parlare della mia vita».

California è la prima metà di un album a due anime.

«Più avanti arriverà la seconda metà che sarà diversa. Questa prima parte è più intima e romantica mentre la seconda sarà più rock«.

Eravamo abituati ad apprezzarti come chitarrista, ora anche come cantante.

«Sicuramente è una bella novità ed è stato un bel passo nel rimettermi in gioco. Fa parte di quelle cose divertenti della vita che non mi sarei mai aspettato. Adesso eccomi qua. Ho lavorato tanto sulla voce, prendendo anche delle lezioni, per farmi trovare pronto per questo passo».

Il nuovo album è dedicato all'America a cui sei legato sia a livello artistico che sentimentale.

«È così. Quando parlo di California parlo del luogo ma anche delle persone che ho conosciuto. La prima che mi viene in mente è la mia ragazza Bella Thorne che mi ha fatto apprezzare Los Angeles, anche nei suoi lati più nascosti. Poi ci sono tanti amici che ho imparato ad apprezzare in questi anni».

Il primo singolo è “Finché le stelle non brillano”.

«È una promessa: di amare la persona che si ha al proprio fianco nei momenti più bui quando ogni luce si spegne. Una dedica ad una persona che non abbandonerai mai».

Il video lo hai girato conBella. È una nuova collaborazione artistica visto girerete insieme anche un film?

«Il videoclip, scritto e diretto da The Astronauts, è il racconto di un viaggio sia letterale che metaforico. Letterale perché tutto il video è ambientato e incentrato attorno ad un’automobile che sta realmente viaggiando per le strade di una metropoli e metaforico perché al suo interno, io e Bella compiamo anche un viaggio interiore, attraversando vari momenti della nostra storia d’amore. Quanto al film: si tratta di una commedia romantica che mira a un pubblico adolescenziale»

Hai detto che vieni da un periodo buio della tua vita ma la musica ti ha salvato. «Mi ha aiutato a buttare fuori le ansie, le paure e le preoccupazioni che avevo accumulato. Nei momenti difficili la musica è la migliore terapia».

Da quanto tempo non senti Fede. Ti ha fatto gli auguri per la nuova avventura?

«Con Fede mi sento quasi tutti i giorni. Ci siamo anche incontrati qualche giorno fa in occasione del suo compleanno. Abbiamo un bellissimo rapporto e siamo ancora fratelli. Lui è felice del mio percorso ed io ci sarò quando anche lui inizierà a scrivere un'altra storia, dal punto di vista artistico».

I tantissimi fan vi vedranno ancora insieme?

«Io e Fede non abbiamo chiuso definitivamente. Siamo in pausa. Abbiamo ancora in sospeso un concerto all'Arena di Verona anche se non sappiamo quando potremo salire sul palco. In questo momento ci stiamo concentrando un po' sui nostri percorsi personali".

Alcuni tuoi colleghi, primo tra tutti, Tiziano Ferro, hanno avuto parole di elogio per questa tua avventura.

«Fa piacere l'incoraggiamento di tanti colleghi. Il supporto di Tiziano Ferro mi ha fatto molto piacere anche perché è stato il primo a cui ho fatto sentire la mia canzone».

Il tuo desiderio è di vivere per otto mesi nella tua California. Modena resta ancora la tua città?

«L'ideale sarebbe vivere per otto mesi in California e per quattro a Modena. Io non diventerò mai milanese o romano sono nato a Modena che sempre nel mio cuore anche quando sono lontano. Modena è la mia casa».