Contenuto riservato agli abbonati

Modena. Mattia e la grande passione nel fotografare animali nel loro ambiente



MODENA Da sempre incuriosito dagli animali selvatici, si è avvicinato al mondo della fotografia naturalistica agli inizi del 2019, quando chiacchierando con due amici fotografi, Matteo e Alex, organizzò una mattinata in un’oasi alle porte di Modena.

Mattia Di Liberto, 29 anni, di Modena lavora in un centro revisioni e ha svariati hobby: «Quello a cui dedico più tempo è la fotografia - sorride Mattia - Da quella gita, ho iniziato pian piano ad appassionarmi a questo tipo di fotografie immortalando diversi tipi di volatili, cercando di migliorare di volta in volta la tecnica fotografica grazie anche al supporto dei miei compagni d’uscita».

Da subito, l’obiettivo di Mattia si è concentrato sul Martin Pescatore perché ne aveva trovato uno ferito durante una passeggiata intorno ad un laghetto durante la quale ha potuto osservarlo attentamente, rimanendo colpito dalla sua bellezza e dai suoi colori, per poi consegnarlo per le dovute cure al Centro Fauna Selvatica Il Pettirosso. «Solitamente mi reco alla ricerca di nuovi soggetti e prospettive nei percorsi natura di Secchia e Panaro - prosegue Mattia - Frequento oasi come quella di Manzolino-Tivoli, che mi ha dato l’opportunità di fotografare da vicino per la prima volta il Martino durante la sua pesca. Le mie escursioni artistiche si estendono anche sulle nostre colline in mezzo ai boschi, alla ricerca di mammiferi, rapaci e passeriformi.

Con un po’ di costanza, immerso in questa vegetazione e grazie all’aiuto di un capanno fotografico, sono riuscito a portare a casa uno scatto, a cui sono molto legato: uno scoiattolo durante la sua colazione alle prime luci dell’alba. Ricordo perfettamente quella mattina, arrivai in postazione al sorgere delle prime luci, lo vidi poco dopo uscire dal boschetto adiacente, in cerca di cibo; si mise a sgranocchiare una noce davanti a me, poi mi voltò le spalle per continuare il suo pasto, circondato da un’atmosfera unica e illuminato da un fascio di luce, non esitai a scattare una raffica di foto!

Spero col tempo di riuscire a continuare a coltivare questa mia passione - conclude Mattia - estendendo le ricerche anche in altri ambienti e paesi lontani dal mio, per catturare con una semplice fotografia la meravigliosa fauna che ci circonda».Le sue foto su Instagram @matti2391 o Facebook Mattia Di Liberto.