Contenuto riservato agli abbonati

“Concentrico”: a Carpi la scena è all’aperto Mattatori Marco Paolini e Elio che canta Jannacci

Dal 14 al 18 luglio la sesta edizione della rassegna di teatro e musica Maddalena Caliumi: «Il laboratorio ha riscosso grande interesse» 

CARPI. Ritorna Concentrico, il Festival di teatro all’aperto. Dal 14 al 18 luglio, il centro storico di Carpi torna a essere il palcoscenico più grande d’Italia, con la sesta edizione di Concentrico, organizzato dall’Associazione culturale AppenAppena con il patrocinio del Comune di Carpi.

L’edizione 2021 si aprirà con l’esito del laboratorio teatrale Cantiere Concentrico domenica 11 e in replica martedì 13 luglio presso il Cortile d'Onore di Palazzo Pio.


«Il laboratorio ha riscosso anche quest’anno un grande interesse con una ventina di partecipanti di tutte le età che non si sono lasciati sopraffare dalle difficoltà legate alla pandemia e hanno proseguito il percorso con sorprendente energia e forza di volontà, prima online e poi finalmente in presenza», ha sottolineato Maddalena Caliumi, presidentessa dell’associazione AppenAppena alla conferenza nel Cortile d’Onore di Palazzo Pio, alla presenza di autorità, organizzatori e sponsor: gli artisti Daniel Bund e Andrea Saltini, il sindaco Alberto Bellelli, Francesca Martinelli (Cmb), Gianluca Verasani (Aimag), l’assessore Davide Dalle Ave. «Questa nuova edizione di Concentrico sarà all'insegna della novità – ha specificato Andrea Rostovi, vicepresidente dell'associazione AppenAppena – In un momento di riapertura e ripartenza come questo abbiamo deciso di apportare sostanziali cambiamenti al Festival. Nel riproporlo in una nuova veste con nuova location e un programma che spazia dal teatro, alla musica e all'arte, abbiamo trovato la spinta per ricominciare davvero a progettare il futuro».

Il programma del Festival è di alto livello, adatto a diverse fasce di pubblico. Si parte mercoledì 14 luglio con il concerto di Jozef Van Wissem, compositore e suonatore di liuto di fama mondiale, seguito dalla nuova produzione “Ci vuole orecchio” in cui Elio canta e recita Enzo Jannacci. Giovedì 15 sarà in scena la nuova produzione e prima nazionale di Concentrico Factory, sempre in collaborazione con Ip - Produzioni Impertinenti. A seguire il concerto, dopo 19 anni di silenzio, dei carpigiani Tupamaros con il nuovo album “Senza Paura”.

Si continua venerdì 16 con il concerto per piano e voce di Baby Dee, artista poliedrica, membro della band di Marc Almond e dei Current 93, seguito da Dog Days – Le Canaglie, performance sperimentale che unisce musica e illustrazione dal vivo di Carrozzeria Orfeo.

Sabato 17 si torna alla formula classica con lo spettacolo “L’amore segreto di Ofelia” di Steven Berkoff con Chiara Francini, attrice di cinema e tv e acclamata scrittrice e Andrea Argentieri vincitore nel 2019 del Premio Ubu Miglior attore under 35, con la drammaturgia e regia di Chiara Lagani e Luigi De Angelis.

Il Festival si conclude il 18 con “Teatro fra parentesi” di e con Marco Paolini accompagnato da Saba Anglana e Lorenzo Monguzzi. Concentrico Festival propone anche una rassegna OFF e un progetto in diversi eventi per l’ART in una nuova location: l’ex mercato coperto in piazzale Ramazzini dove ci sarà un group show di arte contemporanea a cura di Andrea Saltini.

La mostra si svolgerà dal 3 al 24 luglio dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 22, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 22. «La mostra rientra nel progetto di Concentrico Art - ha specificato Saltini, curatore del progetto - una collaborazione nata durante il lockdown, che dimostra come le idee possano nascere anche nei momenti più negativi». L’infopoint, in piazza Martiri, è stato dipinto da Daniel Bund che ha realizzato una coloratissima rappresentazione di Romeo e Giulietta. Programma su: www.concentricofestival.it. Chi scaricherà il biglietto per le serate in Piazza Martiri, riceverà anche un buono spesa di 5 euro a fronte di una spesa minima di 30 euro che potrà essere usato in agosto nei negozi Coop Alleanza 3.0 —