The Cave, la pediatra nell’ospedale sotterraneo

CARPI. Stasera e domani, alle 18.30 e alle 21, al cinema Eeden di Carpi, verrà proiettato il film “The Cave” del regista Feras Fayyad.

Dopo il documentario candidato all’Oscar “Last Men in Aleppo”, il regista siriano torna nel suo paese natale per seguire l’operato inarrestabile della pediatra Amani Ballour, anima e responsabile di The Cave, l’ospedale sotterraneo in cui si tenta con pochi mezzi di aiutare tutti gli aiutabili, in primis i bambini.


The Cave consegna agli spettatori una storia potente, disarmante, sulle conseguenze atroci di attacchi chimici, crimini contro l’umanità, ma anche sessismo e arretratezza culturale di chi non accetta che a capo di un ospedale ci sia una donna. Candidato all’Oscar, il documentario è una toccante storia di mutuo soccorso e sopravvivenza in un ospedale di guerra atipico, dove al posto dei soldati vediamo bambini, donne, civili disarmati. Fuori non c’è più niente, dentro le provviste scarseggiano, così come i medicinali, gli anestetici, il cibo.