Contenuto riservato agli abbonati

Modena. A Facchinetti il premio che ricorda Bertoli: «Pierangelo, un uomo proiettato nel futuro»

Serata di gala al teatro Storchi per l’evento in memoria del cantautore L’ex-Pooh ospite d’onore di uno spettacolo dedicato alla musica 

il personaggio

NICOLA CALICCHIO


Il Premio Pierangelo Bertoli 2020 è stato assegnato a Roby Facchinetti che ritirerà il riconoscimento stasera, dalle ore 21, al Teatro Storchi di Modena. L'evento sarà condotto da Andrea Barbi. Cantautore, compositore di successo, fondatore e storico tastierista dei Pooh, Roby Facchinetti si aggiudica il Premio “grazie all’innata capacità di arrivare al cuore della gente attraverso i contenuti veicolati dai testi delle sue canzoni”, come testimonia “Rinascerò, rinascerai”, brano scritto in collaborazione con il compianto Stefano D’Orazio, dedicato alla resistenza degli italiani durante la pandemia.Ligabue, Enrico Ruggeri, Stadio, Luca Carboni, Eugenio Finardi sono solo alcuni dei grandi big della musica italiana a cui è andato il Premio Pierangelo negli anni scorsi. L'ottava edizione va Roby Facchinetti.

«È un piacere ricevere un premio così prestigioso – spiega il musicista – Io e Pierangelo stavamo nella stessa casa discografica ed ho seguito i suoi primi passi nel mondo della musica. Ci siamo spesso incontrati e ogni volta mi colpiva la sua schiettezza, non solo nelle canzoni ma anche nel sociale. Quando mi hanno comunicato la notizia di questo premio ho reagito con grande gioia. Sono felicissimo di venirlo a ritirare a Modena. I premi per me rappresentano una sicurezza».

Perché i testi di Pierangelo Bertoli oggi sono ancora attuali?

«Certe cose non sono cambiate. Lui manifestava le sue idee anche se non sempre piacevano ad alcune persone. Evidentemente i problemi di allora ci sono anche adesso e, quello che scriveva Pierangelo era proiettato nel futuro».

Mezzo secolo con i Pooh. Una vita irripetibile

«Credo proprio di si. Mi auguro che anche oggi possano nascere nuovi gruppi e durare a lungo come lo è stato per noi, per il bene della musica. Però la vedo quasi impossibile perché oggi le cose sono cambiate e tutto viene consumato in fretta. Il mondo è cambiato rispetto a quando noi siamo nati. Abbiamo vissuto esperienze irripetibili ed è stato bello vivere gli anni 60/70, al tempo della beat generation. Abbiamo attraversato tutte le evoluzioni musicali mentre oggi vedo una produzione di brani intercambiabili che possono cantare tutti. I Pooh hanno condiviso tutto ed è per questo che sono andati avanti per mezzo secolo. Abbiamo venduto oltre 80 milioni di dischi e fatto più di tremila concerti. Sono cifre straordinarie».

Il suo ultimo progetto discografico è “Inseguendo la mia musica”.

«E' un doppio live con quattro inediti. E' la tournée che ho fatto nel 2019 e contiene anche il brano “Rinascerò rinascerai” che ho scritto al tempo di Covid-19. E' stato un mio desiderio di voler mettere su un vinile questa esperienza».

Circa un anno fa ha pubblicato il romanzo “Kate per sempre”. Quale il messaggio per chi leggerà il libro?

«Quello di amare la musica. Racconta la vita di una nostra fan, molto speciale, che ha attraversato gli anni più importanti della nostra Italia. La musica è energia pura e parla di questo mondo. Avevo in mente da tempo di scrivere i miei pensieri e questa ragazza mi ha dato lo spunto per farlo».

GLI ALTRI PREMI. La Direzione Artistica, composta da Alberto Bertoli e Riccardo Benini, ha scelto anche i premiati nelle altre categorie: nella sezione "Per Dirti t'Amo" il premio va a Diodato; per "Italia d'Oro" a Enzo Avitabile; "A Muso Duro" a Maria Antonietta. Tutti gli ospiti saranno presenti e canteranno sul palco. Nel corso della serata, accompagnati dalla Band diretta da Marco Dieci, si esibiranno anche gli otto finalisti della sezione “Nuovi Cantautori: Daniele De Gregori (Roma), Assia Fiorillo (Napoli), Foscari (Roma), Franz (Monza), Alberto Giovinazzo (Potenza), Joy (Siena), Lorenzo Santangelo (Novara), Stona (Alessandria). Il vincitore si aggiudicherà un riconoscimento in denaro e la possibilità di partecipare a manifestazioni di prestigio collaterali, anche televisive, che si svolgeranno in Italia nel corso del 2022. Sono previsti altri premi.