Contenuto riservato agli abbonati

Modena: S. Eufemia, Malatesta e Carteria, festa di street food, musica e arte

«Eufemismi#6, un rito pagano per celebrare insieme l’equinozio d’estate»

 Cristiana Minelli

Modena «Noi siamo quelli dei riti pagani – scherza Silvia Cavalieri, architetto titolare di OM Studio – dopo l’equinozio di primavera celebriamo il solstizio d’estate». In quel «noi» c’è tutta la gang del quartierino, quella fetta di esercenti che ha messo radici, come un bosco urbano di creativi, nel cuore del centro storico di Modena. E che ha coinvolto – questa volta – un artista di fuori porta, una ragazza che porta birra artigianale del suo birrificio toscano, musicisti del territorio e sperimentatori del cibo di altre zone della città. «Sabato 18 giugno – continua Cavalieri – ripetiamo un evento già proposto prima della pandemia, che coinvolge le vie Carteria, Sant’Eufemia e Malatesta». La festa si chiama «EUFEMISMI #6. Look at the bright side. Mini-festival di strada con live, dj set, mostre, installazioni». Una sagra, moderna, all’insegna della sperimentazione e della condivisione. «La chiusura della strada fra via Carteria e via Malatesta ci ha consentito di creare un piccolo spazio per dj e band emiliane». La musica è il pezzo forte di questa kermesse di eventi che però non dimentica la convivialità del Food and drinks offerta da «Salumeria con cucina», (Malatesta 20), «Latteria21» (via Sant’Eufemia 78), «Slanzi Pub & Vinyl», (Carteria 24), «Ristretto» (vicolo Coccapani,5), «Modenafoodlab» (Viale L. A. Muratori, 75/A) e il birrificio toscano Lamibirra che partecipano all’evento. (info sulle pagine Facebook di riferimento). «Abbiamo organizzato live e dj set – racconta Cavalieri – coinvolto gruppi ed artisti di Finale Emilia, di Bologna, di Modena. E c’è uno spazio per l’arte – conclude – da OM Studio, con vernissage alle 18, è allestita la mostra personale «Maledetti uomini che starnazzano in silenzio», di Enrico Pantani, artista toscano che propone tele che raccontano un percorso personale». «Un ciclo che potrei definire vitale – racconta Pantani – invento mondi per sfuggire – aggiunge – e devo dire che ci riesco e ne sono soddisfatto come un volatile». In esposizione anche taccuini e ceramiche realizzate ad hoc da Enrico Pantani e da Alessandro Formigoni, in arte Fox. Il programma: ore 18,00 da Signorina Felicita in via Carteria 36, Three Bees, in via Sant'Eufemia angolo Malatesta, alle 19,00 Marsigliese djset, alle 20 Mbriane, alle 21,00, Goodbye Horses , alle 22,00 Indigo, alle 23,00 Daddario+Jzp. Chiude a mezzanotte Three Bees. Nella parte prospiciente la galleria Metronom, in via Carteria 10, dalle 18 alle 22 installazione sonora Trash Music, music s by Franco.